Seguici su

Eventi e cultura

Il dolore di Carolina: la testimonianza di una madre che è riuscita a perdonare l’assassino del figlio

Pubblicato

il

BIELLA –  Per Papa Francesco la Quaresima è il cammino che ci porta a ricordarci che siamo creature finite, ma che possiamo guardare verso l’infinito divino, solo se ci liberiamo dal peccato e se seguiamo la parola del Signore, attraverso la preghiera, l’umiltà, la carità e rimettendo a noi le nostre colpe.

Il cammino quaresimale ci porta a riflettere sulla fede e sul nostro rapporto con l’altro, per questo motivo in questo importantissimo periodo liturgico, il Santuario di Oropa propone ai fedeli una serie di appuntamenti di riflessione liturgica. Tali incontri sono sono realizzati in collaborazione con “Suonatelecampane”, un’iniziativa nata per aiutare i cittadini attraverso la condivisione di esperienze, ai fini di superare il dolore di questi mesi e di preparare la nostra mente e soprattutto il nostro cuore alla Pasqua cristiana.

Così dopo il dialogo con Rose Busingye e Daniele Mencarelli, proseguono gli incontri di Quaresima, questa volta con Carolina Porcaro. La quale porterà la propria testimonianza giovedì 11 marzo alle ore 21 nell’incontro intitolato: “E Gesù posò lo sguardo su di loro e disse: «E’ impossibile agli uomini, ma non è impossibile a Dio» ci aiuterà ad imparare il perdono più difficile, se non impossibile; quello di una madre che ha perdonato l’assassino di suo figlio.

Quella di Carolina è una storia molto delicata e difficile da affrontare, poiché cercare di superare la perdita di un figlio è innaturale oltre che straziante. Era il 10 agosto del 2011 quando Lorenzo il figlio diciottenne di Carolina, fu ucciso con un coccio di bottiglia da un coetaneo ecuadoriano a Sovico. Nonostante l’immenso dolore Carolina compie un atto rivoluzionario: perdona l’assassino di suo figlio e questo gesto trasmette un messaggio di amore per l’intera umanità, un amore che passa attraverso il dolore per trascendere ed elevarsi all’amore incondizionato di Dio.

Nell’incontro di giovedì verrà raccontata la sua storia incredibile, che ci rimanda al dolore di Maria ai piedi della croce, quando vide Gesù suo figlio, spirare l’ultimo respiro.

Ed è proprio pensando a Maria che ha vissuto lo strazio della perdita di Lorenzo. Gli incontri si terranno on line, sul canale You tube del Santuario di Oropa, sul sito del Santuario https://www.santuariodioropa.it/funzioni-in-diretta/ e sulla pagina facebook @santuariodioropa.

Tutta la comunità dei fedeli è chiamata a partecipare a questo interessante incontro di fede, speranza e perdono. L’appuntamento successivo sarà giovedì 18 marzo con l’intervento di Jesus Carrascosa e Ione E. Marculeta.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *