Seguici su

Eventi e cultura

FAI Biella sostiene la candidatura del Trenino Biella-Oropa a Luogo del Cuore 2020

Pubblicato

il

BIELLA – A seguito dell’avvenuto cambio della guardia per la delegazione FAI di Biella, quando all’inizio del mese di maggio la ex capo delegazione Francesca Chiorino ha passato il testimone a Davide Furfaro, è stata definita anche la nuova squadra che avrà il compito di sostenere e promuovere le iniziative del FAI – Fondo Ambiente Italiano nella provincia di Biella.

La nuova delegazione

La nuova delegazione è così composta:

Davide Furfaro – Capo Delegazione

Paola Bacchi – Vice Capo Delegazione / Delegato Cultura

Chiara Gariazzo – Segretaria

Stefania Balle – Tesoriere

Elena Cecconello – Comunicazione

Emanuele Comoglio – Ambiente

Gregorio Santacaterina – Viaggi

Alessandra Garella – Scuola

Stefano Servo – Raccolta Fondi

Roberta Fangazio – Volontari

Simone Debernardi – Rapporti UIB

Ludmilla Ogryzko – Grafica

Claudia Girello – Gestione Database

Carlotta Chiodega – FAI Giovani

Il neo capo delegazione Davide Furfaro e i nuovi delegati del FAI Biella prendono le redini della delegazione in un periodo, quello dell’emergenza Covid-19, tra i più complicati della storia repubblicana, in cui temi come la cultura, la passione per l’arte e la bellezza, il rilancio del turismo nel nostro Paese e nel Biellese in particolare diventano quanto mai urgenti e strategici.

Trenino di Biella-Oropa

A tal proposito la prima e significativa azione della delegazione assume un significato particolare per il Biellese: nell’ambito della campagna nazionale Luoghi del Cuore 2020, la Delegazione FAI Biella annuncia il sostegno alla candidatura del Trenino Biella-Oropa a Luogo del Cuore 2020.

Abbiamo ricevuto la proposta dell’Associazione Amici del Trenino Biella-Oropa – racconta Davide Furfaro – e abbiamo scelto di accoglierla con entusiasmo. Da diverso tempo l’associazione ha allo studio la realizzazione di una nuova tramvia Biella-Oropa che, nell’ambito di un rilancio complessivo della Valle di Oropa, contribuirebbe a riportare ai vecchi fasti questo pezzo di storia biellese, amato da tutti i biellesi. Un vero e proprio Luogo del Cuore, insomma, che invitiamo ora tutti i biellesi, e non solo, a sostenere con il proprio voto”.

La storia del trenino e il suo futuro

Attiva dal 1911 al 1958, chiamata all’epoca “l’ardita d’Italia”, la vecchia Tranvia collegava il capoluogo Biellese con il più importante Santuario Mariano delle Alpi.

Il progetto di recupero della vecchia tramvia riporterà il trenino lungo un percorso che, partendo dalla Città di Biella, raggiunge Pollone attraversando il Parco della Burcina, proseguendo verso il Favaro fino a ricollegarsi con il vecchio sedime esistente e, ripercorrendo lo storico e spettacolare tracciato, raggiunge il Santuario di Oropa.

I Luoghi del Cuore è una campagna nazionale per i luoghi italiani da non dimenticare, promossa dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. È il più importante progetto italiano di sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio che permette ai cittadini di segnalare al FAI attraverso un censimento biennale i luoghi da non dimenticare.

Dopo ogni censimento il FAI sostiene con un budget di 400.000 euro una selezione di progetti promossi dai territori a favore dei luoghi che hanno raggiunto una soglia minima di voti.

1 Commento

1 Commento

  1. Luigi

    6 Giugno 2020 at 12:06

    Non sarebbe meglio una monorotaia tipo Alweg?
    Correndo su piloni in cemento armato puo’ andare praticamente ovunque.
    Pensateci

    https://www.youtube.com/watch?v=2NebU-MEhh8

    https://www.youtube.com/watch?v=rNPEvvHwI04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *