Seguici su

Eventi e cultura

Eugenio Guasco: una pagina Facebook dedicata a Fai giovani e al Biellese

Pubblicato

il

La sua ultima “avventura”, appena iniziata, è stata la costituzione, insieme ad altri residenti, di un “Comitato Rialmosso”

Oggi desidero dedicare la mia "Falùspa" a Eugenio Guasco, nato nel 1982 e cresciuto nel Biellese, in particolare tra Gaglianico e Rialmosso, frazione di Quittengo.

L'ultima "avventura", appena iniziata, è stata la costituzione (da pochi giorni Eugenio ha aperto la pagina Facebook), insieme ad altri abitanti di Rialmosso, di un "Comitato Rialmosso" che si occuperà del recupero, della valorizzazione e della promozione dei beni artistici e architettonici di questo paesino, la cui chiesa risale ai primissimi anni del '600.

Una delle prime attività che verranno promosse è un concerto del gruppo Quinta Rua, che si terrà il primo dicembre.

Adesso raccontiamo la storia di Eugenio. Dopo il diploma, inizia l'università a Vercelli e si iscrive in un primo momento a ingegneria, scoprendo ben presto che non è la sua strada…

"Ho quindi cambiato radicalmente corso di studi – mi racconta Eugenio – laureandomi in Storia e conseguendo poi una laurea specialistica in Lettere, sotto la guida del professor Alessandro Barbero. Nel frattempo ho svolto anche il servizio civile presso la Pro loco di Candelo. Molti pensano che il servizio civile sia una perdita di tempo, per me invece è stato un periodo molto intenso per quanto riguarda un certo tipo di formazione professionale e turistico-culturale".

In quest'ultimo anno Eugenio inizia a collaborare con la delegazione Fai (Fondo ambiente italiano) di Biella, prima come volontario alle giornate di primavera 2013; è stato in seguito coinvolto nella costituzione del Gruppo Fai Giovani di Biella, che si è presentato il 1° giugno di quest'anno a Palazzo Gromo Losa.

"Nel gruppo – racconta ancora Eugenio – mi occupo della grafica degli eventi e delle ricerche storiche relative agli itinerari che promuoviamo e della gestione della pagina Facebook del Fai Giovani. Anche questa è un'esperienza bellissima, che mi permette di sfruttare appieno le cose apprese negli anni di università. Far conoscere il Biellese, spesso anche ai biellesi stessi, è molto impegnativo ma restituisce anche molte soddisfazioni".

A conclusione non posso che fare i complimenti ad Eugenio: la strada è giusta, adesso occorre fare rete!