La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Dopo Niccolò Fabi al Reaload sound Festival arrivano i Subsonica
Eventi e cultura Biella -

Dopo Niccolò Fabi al Reaload sound Festival arrivano i Subsonica

BIELLA – Ha preso il via ieri sera l’edizione 2020 del Reload sound Festival. A rompere il ghiaccio è stato il famoso cantautore e musicista Niccolò Fabi. Come sempre, l’artista romano, ha saputo trasmettere grandi emozioni ai presenti grazie ad un concerto acustico.
Oggi ancora tanta musica. Questa sera saliranno difatti sul palco i musicisti del Biella Jazz Club: Max Tempia, Massimo Serra. Maurino Dellacqua, Walter Calafiore, Fabio Buonarota, e Silvia Fusè. Poi ancora i gruppi. I Gassman, BLRD, Blues Jazz Rhythm Ensamble (Andrea Beccaro, Riccardo Ruggeri, Martino Pini Music, Francesco Beccaro, e Gabriele Ferro), in collaborazione con Biella Jam Blues.
Il festival si chiuderà domani con la presenza di Samuel dei Subsonica. Gli spettatori potranno contare su di uno spettacolare viaggio elettronico che percorrerà a 360 gradi la sua carriera musicale. Al suo fianco ci saranno: il musicista e produttore Ale Bravo (LNRipley) e Cristian Montanarella, batterista dei Linea 77.
Purtroppo questa edizione risulterà ai partecipanti un po’ limitata per via dell’emergenza Covid-19. Ma gli organizzatori, con grande coraggio hanno voluto essere presenti anche quest’anno e regalare lo stesso tre stupende serate, naturalmente attenendosi alle norme. Quindi, i partecipanti hanno l’obbligo di indossare la mascherina fino al momento che non saranno seduti negli spazi realizzati sotto il palco o ai tavoli.
A visionare che tutto fili liscio ci saranno i volontari reduci da un recente corso di formazione. Tutti gli spettatori saranno chiamati a compilare un autocertificazione in cui “dichiarano” di non essere positivi al Covid-19. I documenti resteranno a disposizione degli organizzatori perché in caso di contagio potranno contattare tutti i presenti nei 14 giorni successivi all’evento.
Una volta entrati, gli spettatori potranno sedere distanziati un metro uno dall’altro, mentre marito e moglie potranno stare vicini. Gli stand saranno 5 in totale, visto che l’afflusso sarà minore delle scorse edizioni. Uno sarà riservato alle bevande, mentre gli altri venderanno cibo.

© riproduzione riservata