Seguici su

Eventi e cultura

A Ternengo la Festa della lana

Pubblicato

il

Prevista anche la tosa dimostrativa di alcune pecore con l’uso delle classiche cesoie

E’ giunta quest’anno alla sua quindicesima edizione la tradizionale “Festa della Lana”.  La  manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Ternengo, con la collaborazione dell’amministrazione comunale è prevista per la giornata di domani. Parola d’ordine, la continuità,  perseguita nel cercare di mettere sempre più in risalto da un lato la lana, i manufatti, gli utilizzi più diversi e un mondo artigianale e hobbistico che ruota attorno a questa fibra antica come l’uomo, e dall’altra i pastori, il loro mondo fatto di una  vita dura piena  di sacrifici.   Quest’anno le donne del corso di maglia della Pro Loco oltre a preparare un variegato campionario di capi d’abbigliamento confezionati a mano, ai ferri, hanno restaurato le opere d’arte e le performance prodotte negli anni passati e diventate un emblema di Ternengo: dalla coperta del campanile, alla sciarpa chilometrica, al cappotto della Fiat 500. 

Il copione dell’evento è ormai consolidato: Alle 11 di domani avverrà  il taglio del nastro con la conseguente apertura della esposizione zootecnica e del mercatino. All’interno del salone polivalente, ci sarà la sfilata di capi-moda della collezione Vimar presentata da Beppe Pellitteri.  Da mezzogiorno alle 14 l’intermezzo gastronomico. Il pomeriggio si aprirà con il 10° Raduno dei Cani Pastore d’Oropa: gli iscritti sono già una trentina. Al termine della sfilata ci sarà la consegna dei pedigree agli ultimi soggetti selezionati.  Subito prenderà il via la tosa dimostrativa di alcune pecore con l’uso delle classiche cesoie e infine la transumanza del  gregge di Federico Seletto.  Gran finale gastronomico con le frittelle di mele della Pro Loco.