Seguici su

Cronaca

Personal training fa lezione ai clienti nonostante il Dpcm lo vieti, ora rischia una multa da 1000 euro

Pubblicato

il

BIELLA – Nell’ambito dei servizi di prevenzione e vigilanza per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, gli operatori della Polizia di Stato della “Squadra Amministrativa” della Questura di Biella hanno contestato al titolare di uno studio “personal training” con sede nel centro cittadino la violazione delle disposizioni in vigore finalizzate al contenimento del Coronavirus.

Non rispetta le disposizioni

Durante un controllo amministrativo, avvenuto nella mattinata di mercoledì 16 dicembre 2020, è stata accertata la presenza all’interno dei locali dello studio di 5 clienti intenti a svolgere attività ginnica. In particolare, nel momento dell’accesso degli operatori, i clienti erano intenti a sollevare dischi da bodybuilding rivolti verso il titolare. L’attività svolta al momento del controllo non rientra tra quelle consentite dalla normativa attualmente in vigore presso palestre o studi training. Le strutture che possono svolgere le loro attività sono quelle che fungono da presidio sanitario obbligatorio ovvero quelle che erogano prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza ovvero quelle in cui si svolge attività sportiva di interesse nazionale.

Rischia una multa fino a 1000 euro

La violazione prevede la sanzione amministrativa pecuniaria da 400,00 euro ad 1000,00 euro e la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’attività per giorni 5 a partire dalla data della notifica. 

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *