Seguici su

Cronaca

Le dicono che la figlia ha il Covid per spillarle dei soldi, l’arzilla 80enne li denuncia

Pubblicato

il

VALDILANA – Ancora un tentativo di truffa ai danni di un’anziana nel biellese.

Le dicono che la figlia ha il Coronavirus per indurla a pagare

L’altro ieri ad una pensionata di 80 anni residente in Valdilana è giunta una chiamata telefonica da parte di una sedicente infermiera di un ospedale milanese che la invitava a preparare un’ingente somma di danaro, dichiaratamente necessaria per curare sua figlia colpita da coronavirus, da consegnare ad un “medico incaricato” che si sarebbe recato presso la sua abitazione. L’arzilla signora non si è persa d’animo e, intuito il raggiro, ha risposto che avrebbe provveduto a consegnare la somma richiesta in presenza dei suoi amici Carabinieri, costringendo così la truffatrice a desistere dal raggiro.

Le indagini dei Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Trivero, successivamente informati dell’episodio, hanno raccolto i primi elementi e stanno svolgendo le indagini del caso per risalire all’autrice della tentata truffa unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Cossato, così da poter inviare un rapporto all’Autorità giudiziaria.

Dal Comando dell’Arma rinnovano l’invito a prestare la massima attenzione verso sconosciuti che si avvicinano, anche telefonicamente, con pretestuose richieste di denaro o gioielli, segnalando tempestivamente l’episodio alle forze dell’ordine.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com