Seguici su

Cronaca

Cumuli di rifiuti abbandonati a due passi dal centro di Biella

Pubblicato

il

BIELLA – Cumuli di rifiuti abbandonati a due passi dal cuore della città. Mentre la stragrande maggioranza dei biellesi dimostra attenzione e sensibilità alle tematiche ambientali, differenziando correttamente, qualcun altro continua a comportarsi come gli pare, che in questo caso significa in maniera illegale, oltre che incivile.

Questa volta – e purtroppo non si tratta della prima – le segnalazioni arrivano da via Collocapra, a Biella, la strada che conduce al tiro a segno di Chiavazza. Un’area immersa nel verde, in quello che in teoria dovrebbe essere uno dei fiori all’occhiello della città, il cuore del famoso parco fluviale sul torrente Cervo.

Come si può notare nelle immagini, il panorama è sporcato da piccole discariche abusive. «Frequento quella zona perché ogni tanto vado a farvi delle passeggiate con il mio nipotino – racconta l’uomo che ha documentato fotograficamente la situazione di degrado -. Le prime immagini le ho scattate un mesetto fa, le ultime nella giornata di mercoledì scorso. Non è cambiato nulla, anzi: il quadro generale sembra essere peggiorato».

Sacchetti di spazzatura, vecchi mobili, forni… non manca niente, ci sono rifiuti di ogni genere. E non solo. In un punto si notano anche i segni evidenti lasciati dal fuoco. Ciò significa che alcuni di questi cumuli sono stati dati alle fiamme. Un danno dal punto di vista estetico e ambientale, ancora più grave se si considera che poco distante vivono numerose famiglie, nelle palazzine costruite di recente dall’Atc.

«E’ un peccato che un posto bello e tranquillo come questo debba essere rovinato da persone che non hanno rispetto né per l’ambiente, né per gli altri – prosegue il lettore -. Abbiamo luoghi immersi nella natura a due passi da una delle zone più trafficate della città, è assurdo non preservarli».

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *