Seguici su

Cronaca

Anche Biella protesta contro il Covid, ma sarà proibito inveire e insultare

Pubblicato

il

Anche Biella è pronta a scendere in piazza contro le nuove misure d’emergenza. Lo farà domenica 1 novembre alle ore 16 con ritrovo in piazza Vittorio Veneto, davanti ai Giardini Zumaglini.

La protesta però avverrà, per fortuna, in stile biellese… “Sarà una manifestazione silenziosa e pacifica – spiegano gli organizzatori -, sarà obbligatorio indossare la mascherina e tenere la distanza di sicurezza rispettando il distanziamento minimo previsto per legge, sarà proibito inveire, insultare e assumere atteggiamenti riconducibili a mancanza di rispetto verso uno schieramento politico, verso le forze dell’ordine, verso qualsiasi categoria di lavoratore o classe sociale.

“Sarà possibile esporre cartelli e striscioni – proseguono gli organizzatori – a testimonianza del proprio disagio, del disagio della categoria di lavoratori o classe sociale di appartenenza senza comunque essere né offensivi né volgari. Il silenzio che accompagnerà questo evento sarà più rumoroso di mille parole, arriverà più lontano di qualsiasi pensiero, sarà la più bella dimostrazione di civiltà e unione nei confronti dell’Italia e di questa pandemia”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adv
adv

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com