Seguici su

Biella

Nel corso di una lite diede un bacio non consensuale alla fidanzata, condannato a 5 mesi per violenza sessuale

L’episodio, avvenuto al mercatino di Borgo d’Ale, risale al 2018

Pubblicato

il

In seguito a un bacio “rubato” è stato condannato per violenza sessuale a cinque mesi: la sentenza è stata emessa dal tribunale di Vercelli nei confronti di un giovane residente in Valsesia. I fatti contestati risalgono al 2018 quando in seguito a una lite con la fidanzata scattarono le denunce per rapina, lesioni e appunto violenza sessuale. Recatisi al mercatino di Borgo d’Ale, durante la giornata i due avevano iniziato a litigare tanto che a un certo punto la donna si era allontanata. L’uomo non si era dato per vinto e una volta raggiunta aveva baciato la ragazza, un gesto non gradito che ha comportato l’accusa  di violenza. La lite era stata successivamente interrotta dall’intervento dei Carabinieri. Il giovane è stato invece assolto dall’accusa di rapina per aver strappato alla fidanzata una catenina e un braccialetto, e  da quella di lesioni personali.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *