Seguici su

Biella

Disastro in Burcina, ferito il cuore dei biellesi. Ovviamente, nessuno ha colpa…

Commento

Pubblicato

il

POLLONE – Il parco della Burcina, insieme al santuario d’Oropa, è il luogo più caro ai biellesi. La frana che ha interessato il viale dei Rododendri (clicca qui per leggere l’articolo) è una ferita terribile al nostro territorio e al nostro cuore.

Sono anni ormai che la manutenzione del parco è latitante. Poco personale, pochi soldi. Intanto – dicono alcuni – la Burcina è solo un parco… Può sopravvivere anche senza attenzioni. Invece, no! Senza manutenzione nulla sopravvive. Crollano i ponti. Franano i sentieri. E si cancellano per incuria memorie e vissuti di intere generazioni.

Ora inizierà lo scaricabarile dei politici. E, ovviamente, nessuno ha colpa. Tanta pioggia. Evento imprevedibile. E, comunque, se proprio dovete, parlate con l’Ente di gestione delle aree protette del Ticino e Lago Maggiore. Sì, perché forse non tutti sanno che la Burcina da anni fa parte di un ente che ha sede a Cameri, provincia di Novara.

Biella doveva difendere con i denti il suo prezioso gioiello. Non lo ha fatto con le passate amministrazioni. Non lo ha fatto con l’amministrazione attuale. Ora non ci resta che piangere.

LEGGI QUI LA STORIA DEL PARCO FONDATO NEL 1800 DA GIOVANNI PIACENZA

mdn

 

 

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *