Seguici su

Attualità

Via Italia, la cacca dei cani e il benaltrismo

Pubblicato

il

Il benaltrismo, nel linguaggio giornalistico, è l’atteggiamento di chi elude un problema sostenendo che ce ne siano altri, più gravi, da affrontare. È una brutta bestia, che in modo subdolo cerca di deviare l’attenzione da alcune tematiche, sviscerandone altre completamente fuori contesto.
Ed ecco che quando si parla di via Italia imbrattata da escrementi animali, i difensori dei pelosetti non possono tacere e prendere atto che ci siano padroni sporcaccioni menefreghisti, NO, sia mai, al contrario partono a spron battuto denunciando situazioni a detta loro peggiori ed è così che ci si ritrova (ancora una volta) a parlare di Zumaglini, di “umani” che urinano sugli alberi e che cagano dietro le aiuole (che poi tutte ste cose chi le ha mai viste? Avete sempre lo smartphone in mano e mai che riusciate a fotografare una delle situazioni di degrado descritte).
Cari benaltristi, non è deviando il discorso su altre tematiche che si risolve il problema degli escrementi animali, non è parlando di altro che magicamente alcuni padroni diventano civili. Bau.

 

La Biella che piaceVa

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *