Seguici su

Attualità

Sono già 26mila i piemontesi a letto con l’influenza

I vaccini sono disponibili

Pubblicato

il

E’ tempo di influenza. Sono già 26mila i piemontesi a letto con febbre, tosse e dolori articolari. Quest’anno la “partenza è più alta”, spiegano gli esperti, perché la famiglia dei virus è allargata.

Sono i bambini ad essere più colpiti, 15,6 casi ogni 1000 assistiti. Nella fascia d’età 5-14 è di 6,45 casi per 1000; 6,15 fra 15 e 64. Il tasso scende a 4,8 casi per 1000 per gli over 65.

Gli esperti spiegano che non è tanto l’intensità dei sintomi a preoccoupare, quanto il fatto che la popolazione non è immunizzata perché da due anni l’influenza praticamente non si vede. Si consiglia il vaccino, in particolare per i fragili, per chi ha condizioni di rischio. I vaccini sono arrivati in anticipo e i medici di medicina generale li stanno somministrando proprio a partire dalla popolazione più anziana con patologie croniche.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *