Seguici su

Attualità

Sbiellare lungo i bordi

LBCP – La rubrica della Biella che piaceVa

Pubblicato

il

È la notizia della settimana, quella che tutti aspettavano ma che in fondo nessuno voleva, la serie tv in onda su Netflix che sta facendo discutere anche quelli che pensano che Netflix sia una pomata per per le emorroidi.
Il merito è tutto di Zerocalcare, fumettista italiano di grande richiamo e talento che ha riportato Biella in prima pagina e ovviamente, come da tradizione, non per meriti autorevoli.

La serie Netflix che vi invitiamo a vedere è densa di buone intenzioni per quanto riguarda i contenuti ma ovviamente quello che viene recepito (dagli indignati lanieri) è solo il negativo e come la nostra cittadina sia sempre suo malgrado presa ad esempio per tristezza e solitudine.

Sono bastati pochi giorni perché il web e non solo si riempissero di articoli in difesa della nostre valli, personaggi illustri si sono schierati al grido di fragorosi “NON È COSÌ” quasi ci avessero crocefisso in sala mensa stile Fantozzi.

Ci spiace molto per questi difensori nostrani (che guarda caso difendono difendono ma a conti fatti poi fanno ben poco per migliorare le cose) ma abbiamo anche noi visto e rivisto gli episodi e non abbiamo colto tutto questo abominio.

Biella è così, triste, scorbutica, asociale e chiusa e per anni ci siamo gongolati in tutto ciò facendone quasi una bandiera e un vanto ma adesso, se ce lo viene a dire qualcuno da fuori… scatta l’indignazione.
Zerocalcare con acume e ironia ha semplicemente accentuato ed esasperato una realtà che tutti in cuor nostro sappiamo benissimo essere vera e chi lo nega vuole solo illudersi e autoconvincersi del contrario, per dare un senso al suo stato di appartenenza.
Forse non avete capito la serie TV, forse non l’avete neanche davvero vista, forse vi basate solo sul sentito dire, forse vi siete fatti un’opinione leggendo qualche trafiletto qua e là.

Zerocalcare non parla male di Biella, non ci prende a esempio negativo, noi siamo solo un elemento marginale di una storia molto più complessa e profonda, siamo la cornice a una storia semplice, vera ed emozionante, in parte autobiografica del protagonista. Ci spiace per gli arrabbiati ma Biella non è al centro di tutto, nel bene e nel male restiamo un paesino permaloso ai confini del mondo.
Zerocalcare ha scelto bene e l’indignazione bigotta e fuori luogo degli ultimi giorni non ha fatto altro che dargli ragione.

La Biella che piaceVa

 

1 Commento

1 Commento

  1. Giacomo

    30 Novembre 2021 at 15:37

    Concordo in toto con quanto scritto nell’articolo. I Lanieri perbenisti non hanno capito nulla e come al solito se la sono presa per nulla.
    P.S.
    Zerocalcare è geniale.
    Fumettista eccellente.
    Lo vogliamo a Biella per magnasse un gelato!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com