Seguici su

Attualità

Ritorna anche quest’anno il mercatino Microsolchi

Pubblicato

il

Ritorna anche quest’anno, nonostante tutto e con tutte le precauzioni del caso, Microsolchi, l’ormai classica manifestazione biellese dedicata alla musica e al vinile, 

giunta alla sesta edizione e organizzata dall’Associazione Culturale Piano BI, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Città di Biella, nell’ambito di Biella Estate 2020.

La manifestazione avrà luogo al Chiostro di San Sebastiano a Biella nei giorni 19 e 20 settembre 2020.

Come nelle passate edizioni momento centrale sarà il Mercatino dei dischi in vinile che avrà luogo Domenica 20 settembre, dalle 10 alle 18.

In ottemperanza alle norme anti-Covid l’accesso dei visitatori al mercatino sarà disciplinato secondo un percorso circolare con ingresso e uscita separati.

Verrà richiesto di indossare la mascherina nella fase di compravendita e in generale durante tutto il percorso. 

Sempre nel rispetto delle normative anti-Covid sarà operato uno stretto controllo del numero di persone presenti con eventuale chiusura dell’ingresso al raggiungimento del numero massimo consentito

E’ consigliabile, alle persone interessate alla compravendita dei vinili, frequentare il mercatino nelle ore del mattino o primo pomeriggio.

Come sempre i concerti live saranno momenti di grande richiamo per gli appassionati della musica, quest’anno all’insegna del rock blues e della musica d’autore italiana.

Sabato 19 settembre alle 21 sarà ospite uno dei grandi interpreti del rock-blues italiano, Paolo Bonfanti, accompagnato dai suoi Crescent City Funk, con cui proporrà Da New Orleans a Chicago

un viaggio nella tradizione musicale americana, con un focus speciale dedicato ai Blues Brothers, nella ricorrenza del quarantennale dell’uscita dell’omonimo film diretto da John Landis. 

Sono annunciati alcuni special guests, si tratta di bravissimi cantanti/musicisti biellesi chiamati sul palco ad interpretare alcuni brani eseguiti dal gruppo.

Domenica 20 settembre, in concomitanza con il mercatino,l’area centrale del Chiostro ospiterà due concerti pomeridiani.

Alle 16 il gruppo biellese Nasty Dog proporrà un repertorio di cover di celebri brani tra rock, soul, blues e funky.

Alle 17 salirà sul palco Marianne Mirage, cantautrice italiana emergente, con due album all’attivo per l’etichetta Sugar, nota per il brano Le canzoni fanno male, presentato al Festival di Sanremo 2017. 

Marianne presenterà al pubblico il suo recente album Vite private in una delle sue prime esibizioni live dopo la pausa del lockdown.

Anche per i concerti saranno rispettate le norme di sicurezza con la partecipazione degli spettatori limitata a 150 persone sedute all’interno dell’area in cui sono predisposte le sedie.

Gli spettatori che intendono partecipare ai concerti dovranno prenotarsi preventivamente via email indicando nome e cognome, 

al seguente indirizzo: microsolchi2020@gmail.com.

Tutti gli eventi della manifestazione sono gratuiti.

Paolo Bonfanti & Crescent City Funk

Paolo Bonfanti, chitarrista, è un musicista di primo piano nella scena rock-blues italiana.

Attivo dai primi anni ’80 è stato dapprima frontman dei Big Fat Mama, con cui ha inciso tre album, poi chitarrista del supergruppo Downton, di cui facevano parte vere e proprie leggende del rock-blues inglese: il sassofonista Dick Heckstall-Smith (Colosseum, Alexis Korner, John Mayall), il batterista Mickey Waller (Jeff Beck, Ron Wood, Rod Stewart) e il bassista Bob Brunning (Savoy Brown).
Nel 1990 ha avuto inizio la sua carriera solista, che conta oggi ben undici album, tra questi ”Back Home Alive”, registrato dal vivo al Teatro Municipale di Casale Monferrato, con la produzione artistica di Steve Berlin (Blasters, Los Lobos). Il disco è stato inserito tra i migliori 100 dischi italiani nel libro “Storie di rock italiano dal boom economico alla crisi finanziaria” di Daniele Biacchessi.

Dal 2003 fa parte anche di Slow Feet, vero e proprio supergruppo italiano, di cui fanno parte anche Franz Di Cioccio e Lucio Fabbri della P.F.M. e il bassista Reinhold Kohl, che ha pubblicato, nel 2007, il disco “Elephant Memory”.
Nel corso della sua carriera ha intrapreso numerose collaborazioni artistiche, in Italia con Fabio Treves, Beppe Gambetta e i Red Wine, Yo Yo Mundi, Zibba, La Rosa Tatuata, all’estero con il cantautore Jono Manson, con David James, bassista e cantante dei Fish Heads & Rice, con il chitarrista Roy Rogers.

Ha tenuto centinaia di concerti in Italia, in Europa e negli Usa. Nel 1994, ha partecipato, unico artista italiano, al “South by Southwest” di Austin, Texas. Ha avuto l’onore di suonare a MonfortinJazz a fianco dei Los Lobos nel luglio 2015. Nel 2018 ha riscosso un grande successo ad AugustiBluus, uno dei più importanti festival europei, ad Haapsalu (Estonia).

Nel 2018 ha ricevuto un premio alla carriera nella finale dell’Italian Blues Challenge, tenutasi al Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda (PC).

Paolo Bonfanti si presenta ai concerti con la sua band Crescent City Funk, dove lo accompagnano Roberto Bongianino alla fisarmonica, Nicola Bruno al basso, Alessandro Pelle alla batteria, e un fenomenale quartetto di fiati: Alberto Borio al trombone, Daniele Bergese al sax tenore, Simone Garino al sax contralto, Igor Vigna alla tromba. Presentano un progetto dedicato alla musica di New Orleans ed in particolare ai suoi aspetti più funky; un tributo ai grandi rappresentanti di questo stile musicale come Allen Toussaint, Mac “Dr. John” Rebennack, The Meters, Trombone Shorty ed altri includendo anche alcuni brani originali ispirati alla stessa atmosfera.


Marianne Mirage

Marianne Mirage è una cantautrice italiana.

Dopo un’intensa gavetta di musicista nei teatri e nei locali di Londra, Parigi, Berlino, Istanbul, Tokyo, New York e Barcellona ha firmato un contratto come autrice e cantante per l’etichetta Sugar.

Nel 2016 ha pubblicato “Quelli Come Me”, l’album di debutto. É un disco autobiografico, un inno alle battaglie quotidiane e alla lotta per un’idea.

Ha ottenuto un rimarchevole successo con la hit radiofonica “Le Canzoni Fanno Male”, presentata al Festival di Sanremo 2017, scritta e composta per lei da Mirage, da Kaballà e Francesco Bianconi (Baustelle).

Un intenso tour l’ha vista aprire i concerti di importanti e diversi artisti quali Benjamin Clementine, Kiesza, Brunori Sas, Patty Pravo, Tiromancino, Jessie Gleen.

E’ stata anche l’artista che ha aperto i concerti italiani di Patty Smith. E’ stata la leggenda americana in persona a scegliere Marianne Mirage dopo averla vista in un video in cui cantava il gospel anni ’20 “Jesus Loves me” accompagnandosi alla chitarra.

Il suo brano “The Place”, scritto, cantato e inciso su personale richiesta del regista Paolo Genovese per la colonna sonora del suo ultimo film, l’omonimo “The Place”, è stato nominato ai David di Donatello come miglior canzone originale, e ha ottenuto anche una nomina ai Nastri d’Argento.

Nel 2019 ha pubblicato il suo secondo album “Vite private”,, che l’artista propone dal vivo nell’omonimo tour, accompagnata dalla sua chitarra, da una batteria soul e da un basso groove.

Nasty Dogs

I Nasty Dogs sono un band tutta biellese, attiva dal 2016, che propone un repertorio di cover che si muove tra rock, soul, blues e funky, interpretando brani di celebri artisti come Joe Cocker, Gloria Jones, Lenny Kravitz, Paolo Nutini, Radiohead.

Ne fanno parte: Alex Zanuto (voce), Marco Gallo (chitarre), Gerardo Lanza (basso), Riccardo Gozzi, Fabio Zorio (batteria), Fabio Mora (trombone) e Francesco Milanin (sassofono).

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *