Seguici su

Attualità

Per i laureandi biellesi a disposizione le sale comunali e provinciali per discutere la tesi

Pubblicato

il

BIELLA – Nell’ultimo consiglio comunale è stata votata all’unanimità la mozione presentata dal Consigliere Comunale Alessio Pasqualini (Lega) che prevede la possibilità di concedere degli spazi sul territorio della Città di Biella al fine di discutere la propria tesi e laurearsi in presenza sul territorio.


“Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto in Consiglio Comunale – ammette il consigliere Pasqualini – mi aspettavo la votazione unanime sulla mozione che ho presentato, poiché si tratta di una tematica estremamente importante e soprattutto in grado di restituire agli studenti universitari, una delle tante categorie colpite dai DPCM, l’opportunità di costruire un ricordo: il ricordo della propria discussione e proclamazione di laurea.
Purtroppo sono ancora molti gli Atenei che adottano (giustamente) la discussione di laurea in via telematica; noi come Comune, da domani ci impegneremo per garantire uno spazio consono alla rilevanza dell’evento sul territorio di Biella. Verranno avviate delle trattative con Città studi, la sala del Consiglio Provinciale e tutti gli attori del territorio di Biella che vorranno concedere la sala, in alternativa avremo a disposizione uno spazio comunale attrezzato tecnologicamente, perché il comune non è solo delle istituzioni, ma di tutti i cittadini!
Ringrazio infine i miei colleghi di maggioranza e di opposizione per aver votato all’unanimità la mia mozione, conscio che quando il Consiglio Comunale lavora in sinergia, si ottengono sempre grandi risultati”.

“Gli studenti laureandi residenti a Biella – aggiunge il capogruppo della Lega Alessio Ercoli – potranno vivere il fondamentale momento della discussione della tesi di laurea in una sala messa gratuitamente a loro disposizione, con infrastrutture multimediali e collegamento telematico. Abbiamo la fortuna di avere un polo d’eccellenza come Città Studi e la disponibilità del Comune di Biella a fare il possibile per offrire agli studenti biellesi uno spazio adeguato alla coronazione del percorso accademico e ai loro cari la possibilità di poter assistere in persona. Anche l’ente Provincia ha degli spazi che possono essere utilizzati, implementando la disponibilità. A noi interessava offrire questa possibilità agli studenti, senza sostituirci o passare davanti a nessuno, ma nell’unico interesse di rendere quest’anno accademico un po’ più normale per quanto come amministrazione potessimo fare. Come Capogruppo della Lega mi complimento con il collega consigliere Pasqualini per avere presentato questa mozione, la cui approvazione all’unanimità ne conferma la bontà e l’importanza. Ringrazio anche tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione per la concordia nell’invertire l’odg e votarla come prima mozione subito nel consiglio comunale di martedì: era importante avere a disposizione questo servizio già a partire dalla prossima sessione di esami di laurea e permettere agli studenti di esserne informati con largo anticipo”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *