Seguici su

Attualità

Legambiente: “Il lago artificiale non è solo inutile ma non è neanche bello”

Il caso Bielmonte: “La realtà è diversa da quella delle foto ritoccate”

Pubblicato

il

Legambiente torna sul laghetto artificiale realizzato a Bielmonte, rinnovando le proprie critiche.
“Ecco alcune immagini – si legge nel comunicato – del lago artificiale in località Montecerchio non ritoccate con Photoshop. Come potrete notare i colori non sono saturi ed ammiccanti come le foto apparse in questi ultimi giorni sui media e sui social. Foto probabilmente pubblicate a cura di coloro che hanno impostato una studiata campagna comunicativa (troppa la contestualità e sinergia), volta ad illustrare che tale artificiale laghetto è “bello” (questo termine è il più utilizzato tra i commenti positivi, alcuni sinceri altri probabilmente partigiani). Ovviamente il richiamo di Legambiente è sulla distinzione tra “bello” e “naturale”. L’obiettivo, nei SIC, è la conservazione della naturalità, degli habitat e delle specie, non certo l’ampliamento con infrastrutture per l’innevamento programmato dello snowpark di Bielmonte. Il laghetto artificiale in Burcina è stato realizzato per ottenere un ambiente e un risultato paesaggistico volto alla ricerca del “bello”. Il laghetto artificiale realizzato in Montecerchio ha invece compromesso non solo le tutelate praterie alpine nel SIC ma alterato la naturale bellezza paesaggistica dei luoghi, ciò che era già bello, al solo fine di implementare una pratica che, per ragioni climatiche e le basse quote altimetriche, dovrebbe essere abbandonata. Tutelare e conservare è una pratica complessa, che richiede responsabilità. Non si può ridurre la tutela ambientale sulla base di approcci populisti, il “mi piace” o il “non mi piace””.

1 Commento

1 Commento

  1. Massimo

    25 Ottobre 2021 at 19:57

    Penso che chi scrive questi articoli è il classico leone dietro la tastiera, e che appena apre la stagione sciistica è il primo ad acquistare la stagionale, lamentandosi poi che nn c’è neve ed è obbligato a spostarsi in Valle D’Aosta per poter praticale , su piste innevate artificialmente!!!!!
    Biellesi…… ma prima o poi vi estinguerete! Il cambiamento è inevitabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com