Seguici su

Attualità

I soliti furbetti dei rifiuti

Pubblicato

il

Biella, Mongrando, Quaregna e poi chissà dove altro ancora, sta spopolando questa bella “moda” di abbandonare i rifiuti dove capita, magari a poche centinaia di metri da un ecocentro autorizzato. Ecco, qui si racchiude tutta l’essenza dell’ignoranza nostrana, del menefreghismo e del totale disprezzo per l’ambiente, la propria terra e ovviamente i propri concittadini.

Quello che fa (amaramente) ridere è che spesso questi fenomeni faticano il doppio per delinquere rispetto a far le cose come si deve, perché tra il caricare, guidare per km, cercare un posto isolato, buttare giù la roba di corsa, sperando non passi nessuno, ripartire alla veloce, invece di caricare con calma, andare all’ecocentro autorizzato, magari nel proprio comune, scaricare in sicurezza e tornare a casa sereni, comporta il doppio del tempo e della fatica. Il ragionamento è sempre lo stesso “tanto non mi beccano, tanto lo fanno tutti, cosa vuoi che sia, è solo una lavatrice, pago le tasse, che puliscano gli altri”.
Questa mentalità da favelas sta lentamente spopolando come l’ultimo degli hobby da sfigati.

E ben vengano telecamere, controlli e sanzioni, spesso troppo leggere. Biella e dintorni sono una piccola realtà ma nonostante questo si riesce a raccogliere un numero indecifrabile di “furbetti” che a conti fatti tanto furbetti non sono visto che piano piano verranno identificati e come sempre, da lupi torneranno ad essere agnelli, anzi no, gli agnelli sono più civili.

La Biella che piaceVa

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *