Seguici su

Attualità

Giorno della Memoria, le iniziative nel Biellese

Organizzate dall’Istituto per la Storia della Resistenza

Pubblicato

il

L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia, in occasione del prossimo Giorno della Memoria, organizza o collabora all’organizzazione delle seguenti iniziative nel Biellese:

Biella, giovedì 27 gennaio 2022, Palazzo Gromo Losa, ore 10: celebrazione della ricorrenza del Giorno della Memoria, promossa e coordinata dalla Prefettura di Biella, con la collaborazione di Città di Biella, Ufficio scolastico regionale per il Piemonte-Ambito territoriale per la provincia di Biella, Consulta provinciale degli studenti, Comunità ebraica di Vercelli, Biella, Novara e Vco, Istituto per la storia della Resistenza. Nell’occasione sarà consegnata, ai familiari del defunto Sig. Ercole Mancini, la medaglia d’onore riservata ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra. Per l’Istituto interviene il direttore Enrico Pagano.

Biella, da sabato 12 febbraio a domenica 20 febbraio 2022, Palazzo Gromo Losa: mostra documentaria “Auschwitz-Birkenau 1940-1945. Campo di concentramento e centro di messa a morte”, realizzata dal Mémorial de la Shoah di Parigi e diffusa nella sua versione italiana grazie al sostegno dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Di tutti i centri di sterminio che i nazisti istituirono per gli ebrei, è Auschwitz quello che detiene il più alto bilancio di vittime: circa 1.100.000 persone vi trovarono la morte, di cui 875.000 uccise col gas al loro arrivo. Se gli ebrei rappresentano di gran lunga il gruppo principale delle vittime, ad Auschwitz furono uccisi, o morirono per le privazioni e torture subite, non meno di 70.000 polacchi non ebrei, più di 21.000 Sinti e Rom e più di 15.000 prigionieri di guerra sovietici, oltre a diverse migliaia di altre categorie di prigionieri. Avvalendosi di un’accurata cartografia e di una ricca documentazione iconografica, la mostra vuole ricostruire la storia del complesso concentrazionario e centro di sterminio di Auschwitz, con un approfondimento tematico sulle deportazioni dall’Italia. La narrazione proposta è rigorosa sotto il profilo scientifico, ma anche attenta a rivolgersi a un pubblico ampio, soprattutto ai giovani e al mondo della scuola.

La mostra sarà inaugurata sabato 12 febbraio, alle ore 10, e sarà visitabile nei giorni di sabato 12, domenica 13, sabato 19 e domenica 20 febbraio, dalle 10 alle 19. Da lunedì 14 a venerdì 18 febbraio, dalle 9 alle 14, rimarrà aperta per le scuole, alle quali saranno offerte visite guidate a titolo gratuito. Nel rispetto delle norme anti Covid-19, per l’accesso è necessario il Super Green Pass.

L’iniziativa è organizzata dall’Istituto con il patrocinio di: Prefettura di Biella, Provincia di Biella, Città di Biella, Ufficio scolastico regionale per il Piemonte-Ambito territoriale per la provincia di Biella, Comunità ebraica di Vercelli, Biella, Novara, Vco, Anpi-Comitato provinciale biellese e con la collaborazione di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Palazzo Gromo Losa Srl e Associazione StileLibero. Si avvale inoltre del logo Biella Città Creativa Unesco. Inoltre, l’Istituto organizza o collabora alle seguenti iniziative rivolte specificamente alle scuole:

Biella, giovedì 27 gennaio 2022, Istituto superiore “Bona”, ore 11: incontro con la prof.ssa Laura Boella sulla figura di Hannah Arendt, nell’ambito dell’iniziativa organizzata nell’occasione del Giorno della Memoria da Luminosa, progetto che aggrega numerose realtà del territorio provenienti dal mondo del volontariato, del lavoro, dalle amministrazioni pubbliche e dalle scuole, tra cui l’Istituto. Coordina Davide Tropeano, collaboratore dell’Istituto.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com