Seguici su

Attualità

Covid, la variante svizzera è la quarta in Piemonte ma è contrastabile con i vaccini attuali

Pubblicato

il

Covid, la variante svizzera è la quarta in Piemonte ma è contrastabile con i vaccini attuali

La variante svizzera del Covid, individuata ieri per la prima volta in Piemonte, presenta caratteristiche di alta infettività, sulla tipologia di quella inglese ma risulterebbe efficacemente contrastabile con gli attuali vaccini. La variante svizzera è stata diagnosticata su un uomo di 57 anni, residente nella provincia torinese che aveva già contratto il Covid-19 nello scorso novembre. Il contagiato al momento sta bene e non presenta sintomi di rilievo.

Si tratta della quarta mutazione virale del Covid-19 riscontrata fino ad ora in Piemonte. Oltre alla svizzera sono state già individuate sul territorio piemontese le varianti inglese (che rimane la prevalente, con una percentuale di diffusione superiore al 90 per cento), brasiliana e sudafricana. La prossima potrebbe essere quella indiana, il cui primo caso europeo è stato individuato in Svizzera su una persona in transito in aeroporto.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *