La Provincia di Biella > Attualità > Coronavirus, gli alpini biellesi in missione umanitaria a Bergamo
Attualità Biella -

Coronavirus, gli alpini biellesi in missione umanitaria a Bergamo

Opereranno nell'ospedale da campo

Sabato 4 aprile alle ore 6 partirà da Biella una squadra di alpini per una missione umanitaria in tempo di coronavirus.

L’ospedale da campo dell’A.N.A. è da molti anni uno dei gioielli di famiglia. Trasferito alla Fiera di Bergamo, ha messo a disposizione l’esperienza e le strutture d’avanguardia per contribuire a combattere il nemico invisibile. Reso operativo in 10 giorni grazie all’aiuto incredibile di 200 artigiani, garantisce 145 posti per l’emergenza, di cui 72 di terapia intensiva.

Allertata la Protezione Civile A.N.A., sei volontari biellesi (la sezione di Biella fa parte del 1° raggruppamento dell’A.N.A.) a Bergamo prenderanno le consegne e daranno il cambio alla squadra alpina del 2° raggruppamento, che si è occupata di cucina nella prima fase emergenziale. La squadra è formata da 2 cuochi, 2 aiuti cuochi, 2 addetti alla distribuzione.

Doverosamente i nomi dei volontari: Claudio Bona, Valeria Bonardi, Roberto Bosi, Giampaolo Camerotto, Guido Galassi, Giovanni Morino Baquetto.

Foto di repertorio

 

© riproduzione riservata