Seguici su

Attualità

Contenitori di olio usato sporchi e indecorosi davanti alle scuole cittadine

Un’interrogazione firmata dai consiglieri comunali del Partito Democratico

Pubblicato

il

BIELLA – E’ evidente come le condizioni dei contenitori gialli adibiti alla raccolta dell’olio usato, collocati nei pressi dei principali ingressi delle scuole elementari della città di Biella, si presentano in condizioni igieniche e di decoro decisamente daprecabili.

Lo hanno fatto notare, attraverso una apposita interrogazione, i consiglieri comunali del Partito Democratico.

L’interrogazione

Questo il testo della citata interrogazione, firmato da Mohamed Es Saket, Valeria Varnero, Marta Bruschi, Manuela Mazza e Paolo Rizzo.

Se l’obiettivo era quello di incentivarne l’uso per il loro aspetto accattivante e per la loro posizione in luoghi sensibili quali scuole oppure strade particolarmente frequentate (ad esempio vedasi Gromo Cridis e Borgo Nuovo), di fatto il loro stato di abbandono e scarsa pulizia rischia l’effetto contrario. A maggior ragione, così mantenute rischiano di compromettere lo spirito educativo cui sono destinate, soprattutto a danno della raccolta differenziata il cui importante obbiettivo è anche quello di facilitare la depurazione delle acque riducendo la presenza di sostenze oleose.

Ciò premesso i sottoscritti Consiglieri Comunali del Partito Democratico chiedono al sindaco e all’assessore competente quali iniziative intendono intraprendere per pretendere un adeguato ripristino dello stato di decoro delle stazioni di raccolta dell’olio usato, nel rispetto degli accordi e della Convenzione che regola le modalità di gestione del servizio stipulato da Cosrab d’intesa con i Comuni stessi”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità