La Provincia di Biella > Attualità > Biellese, le nostre case sono in svendita
Attualità Biella -

Biellese, le nostre case sono in svendita

I prezzi al metro quadro più bassi del Piemonte

L’andamento dei prezzi delle abitazioni usate nel mercato piemontese segna un aumento di 1,3 punti percentuali rispetto allo scorso anno, attestandosi sul valore medio di 1.249 euro al metro quadro. È quanto emerge dall’indice dei prezzi dell’ufficio studi di idealista, che registra una frenata nel quarto ed ultimo trimestre dell’anno (-0,4 per cento).

Purtroppo per noi, il Biellese va in controtendenza. Infatti se il dato complessivo è positivo grazie al mercato torinese cinque province su otto sperimentano ribassi annuali che vanno dallo 0,2 per cento di Novara, al 4,6 per cento di Biella e Vercelli. In particolare nella nostra città il valore al metro quadro è sceso a 710 euro.


La discesa dei valori immobiliari ha coinvolto anche Cuneo (-1 per cento) e Alessandria (-4,2 per cento). Di contro, i prezzi aumentano nelle province del Verbano-Cusio-Ossola (4,7 per cento), Torino (3 per cento) e Asti (0,7 per cento).


Dunque per la legge della domanda e dell’offerta i prezzi di vendita più elevati della regione si trovano nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola (1.809 euro al metro quadro), seguita da Torino (1.415 euro al metro quadro). Seguono Novara, dove i proprietari chiedono un media di 1.191 euro al metro quadro, e Cuneo con 1.187 euro al metro quadro. Asti (906 euro al metro quadro) e Alessandria (818 euro al metro quadro), Vercelli (806 euro al metro quadro) e Biella (619 euro al metro quadro) sono le macro aree più economiche del Piemonte.


Per quanto riguarda i soli capoluoghi, Biella in questo caso non è ultima o per lo meno non è l’unica in quanto metà dei capoluoghi piemontesi sono in crescita e l’altra metà in contrazione. Torino (5,1 per cento) guida la ripresa dei valori di vendita, seguita da Verbania (4,4 per cento), Asti (3,2 per cento) e Novara (0,2 per cento). Valori in diminuzione a Biella (-1,4 per cento), Vercelli (-1,5 per cento), Alessandria (-4 per cento) e Cuneo (-5,1 per cento) che archivia il 2020 con la performance peggiore a livello regionale.
Verbania (2.125 euro al metro quadro) è il capoluogo in cui comprare casa costa di più, davanti a Cuneo (1.772 euro al metro quadro) e Torino (1.622 euro al metro quadro). Biella, è la città più economica con 710 euro euro al metro quadro davanti ad Alessandria (840 euro al metro quadro) e Vercelli (900 euro al metro quadro).


Riassumendo: nei comuni biellesi interessati dalla statistica il valore al metro quadro delle abitazione usate è il seguente: Biella, 710 euro al metro quadro, – 2,4 per cento rispetto a novembre 2020, + 0,1 per cento rispetto a settembre 2020, – 1,4 per cento rispetto a dicembre 2019;

Candelo, 689 euro al metro quadro, -10,8 per cento rispetto a novembre 2020, -15,8 per cento rispetto a settembre 2020, – 18,1 per cento rispetto a dicembre 2019;

Cossato, 585 euro al metro quadro, nessuna variazione rispetto a novembre 2020, + 2,8 per cento rispetto a settembre 2020, -3,3 per cento rispetto a dicembre 2019;

Gaglianico, 696 euro al metro quadro, -3,6 per cento rispetto a novembre 2020, nessuna variazione rispetto a dicembre 2019;

Occhieppo Inferiore, 630 euro al metro quadro, -7,0 per cento rispetto a novembre 2020, – 4,3 per cento rispetto a settembre 2020, nessuna variazione rispetto a dicembre 2019;


Ponderano, 736 euro al metro quadro, -3,3 per cento rispetto a novembre 2020, -3,4 per cento rispetto a settembre 2020, + 4 per cento a dicembre 2019;


Valdilana, 438 euro al metro quadro, + 1,0 per cento rispetto a novembre 2020, + 6,9 per cento rispetto a settembre 2020, + 13,5 per cento rispetto a dicembre 2019;


Vigliano, 663 euro al metro quadro, -3,1 per cento rispetto a novembre 2020, -5,4 per cento rispetto a settembre 2020, – 8,9 per cento rispetto a dicembre 2019.

© riproduzione riservata