Seguici su

Attualità

Arpa Piemonte, il rapporto del caldo di fine 2021 inizio 2022

Il 31 dicembre 2021 è risultato il secondo giorno più caldo del mese di dicembre degli ultimi 64 anni

Pubblicato

il

Tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022 il Piemonte è stato interessato da un’area di alta pressione di matrice africana che ha determinato temperature superiori di circa 8-9°C rispetto alla norma del periodo 1991-2020 mentre lo zero termico ha raggiunto i 3900-4000 m.

Il 31 dicembre 2021 è risultato il secondo giorno più caldo del mese di dicembre degli ultimi 64 anni dopo il 13 dicembre 1994 quando fu raggiunta una temperatura media di 9.7°C. Sempre nell’ultimo giorno dell’anno 2021 il radiosondaggio di Cuneo alle 12 UTC ha registrato uno zero termico di circa 4010 m, valore più alto per il mese di dicembre da quando è stata installata l’autosonda nel marzo 2000.

Il 1° gennaio 2022 rientra tra i 10 giorni più caldi del mese di gennaio ma senza raggiungere il podio; gennaio rispetto a dicembre ha una maggiore frequenza e intensità di episodi di foehn in cui generalmente si verificano i picchi di calore nei mesi invernali.

Il picco di questo caldo anomalo è stato raggiunto il primo giorno dell’anno 2022 mentre nella giornata successiva il territorio piemontese è stato interessato da correnti occidentali atlantiche che hanno smorzato l’anomalia termica.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com