Seguici su

Attualità

Ambiente, è entrato in vigore il divieto di bruciare le sterpaglie

Valido fino al 15 aprile 2023. Ai trasgressori ammende da 200 a 2.000 euro

Pubblicato

il

Il comando provinciale dei Carabinieri ricorda che dal 15 settembre 2022 fino al 15 aprile 2023, sull’intero territorio della Regione Piemonte vige il divieto di abbruciamento di materiale vegetale come previsto dalle disposizioni straordinarie per la qualità dell’aria indicate in D.G.R. n. 9-2916 del 26 febbraio 2021.
La citata norma all’art. 1 comma 1.4 dispone: “estensione temporale, con anticipo al 15 di settembre e prolungamento fino al 15 aprile, del divieto di abbruciamento di materiale vegetale, di cui all’art. 10, comma 2 della l.r. 15/2018, su tutto il territorio regionale, ai sensi dell’ultimo periodo dell’art. 182, comma 6 bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), ad eccezione unicamente delle deroghe conseguenti a situazioni di emergenza
fitosanitaria disposte dalla competente autorità.”
L’ inosservanza del divieto di abbruciamento di materiale vegetale di cui all’art. 182, comma 6 bis, del
D.Lgs. 152/2006 è sanzionabile da un minimo di € 200,00 ad un massimo € 2.000,00 (L.r. 15/2018, art. 13 comma
1).

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com