Seguici su

Attualità

A Torino in piazza Castello una manifestazione per chiedere la riapertura delle scuole

Pubblicato

il

 Circa duecento persone si sono ritrovate questa mattina a Torino in piazza Castello, davanti alla sede della Regione Piemonte, una manifestazione contro la didattica a distanza nelle scuole. Fra i presenti – scrive Ansa Piemonte – c’erano Anita e Lisa, le dodicenni che nelle scorse settimane sono diventate il simbolo della protesta anti-Dad, e poi studenti delle medie, delle superiori e dell’università.

A organizzare la mobilitazione è stato il movimento “Priorità dalla scuola”. Un bigliettino a “Babbo Cirio” infilato in una scatola a forma di albero di Natale, per chiedere al presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, il “regalo” dell’apertura delle scuole. E’ il gesto che i manifestanti più giovani presenti stamani a Torino in piazza Castello hanno compiuto per protestare contro la didattica a distanza. “Accetteremo la chiusura della scuola – hanno detto i genitori – solo se tutto verrà chiuso. Se un centro commerciale resta aperto anche la scuola deve aprire”.


E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com