Seguici su

Sport

Sport & marketing alleati imbattibili sul ring

Pubblicato

il

BIELLA – Anche se il mondo dello sport ormai ci ha già abituato a repentini sbalzi di umore e temperatura, non è proprio usuale che uno sponsor prenda carta e penna lasciandosi trasportare nel sentimentalismo nei confronti della disciplina in cui investe non solo denaro, ma passione ed energie.

E’ il caso lodevole che vede protagonisti i manager di FumoNonFumo, leader nazionale sul mercato delle sigarette elettroniche, fenomeno ormai non solo di nicchia, ma vero e proprio status quo senza distinzione di fascia di età e collocazione geografica.

Il quartier generale di FumoNonFumo ha sede a Gaglianico e da un paio di mesi ha iniziato a varcare le porte del corner shop biellese anche la neo-campionessa italiana di pugilato Giulia Lamagna, legata a doppia mandata con il brand di sigarette elettroniche in virtù del ruolo di utente.

Al primo tentativo, la sponsorizzazione si è rivelata subito vincente, come commenta orgoglioso Stefano Bonaiti, general manager dei punti FumoNonFumo del Nord Italia: «Non sappiamo quanto abbia influito la nostra presenza nelle dinamiche sportive che hanno portato ai successi di Giulia Lamagna, ma di sicuro questa collaborazione è nata sotto una buona stella».

In particolare lo shop di Gaglianico ha trasmesso la carica vincente alla campionessa biellese, anche se di carica Giulia Lamagna ne ha in abbondanza. «Proprio questo aspetto ci ha colpito in particolare di Giulia – prosegue – è ancora molto giovane eppure ha già conquistato successi inimmaginabili per tanti suoi coetanei. Chiaramente questo non deve essere considerato un punto di arrivo, ma un trampolino di lancio verso un futuro che speriamo possa essere radioso insieme a noi. Lo abbiamo già detto e lo ripetiamo in chiave di sponsorizzazione: siamo ben felici di supportare Giulia, non solo economicamente. La nostra attività è anche un messaggio improntato a uno stile di vita. Se uno svapa, lo faccia in modo consapevole e si affidi ai professionisti del settore. Le parole di Giulia sul nostro operato ci hanno fatto piacere. Sapere che abbia potuto trarre dei giovamenti anche grazie ai nostri consigli extra sportivi ci lusinga».

Dopo il titolo tricolore e il successo internazionale in Francia, si aprono ora nuovi scenari: «Siamo pronti a fare la nostra parte anche nell’immediato e oltre. La pianificazione è importante e viaggia di pari passo con l’organizzazione, la professionalità e la competenza che sono nelle corde di Giulia Lamagna e del suo tecnico federale, di recente nomina nazionale, Roberto Scaglione. Le parole di quest’ultimo devono essere uno sprone anche per noi nell’ottica di un miglioramento generale. Siamo convinti che il nostro sia un trait d’union che indubbiamente porterà giovamento e maggiore visibilità alla Boxing Club Biella di Ponderano», conclude Bonaiti.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *