Seguici su

Sport

Si incrociano i destini di Biellese e Città di Cossato

I bianconeri fanno visita al Settimo, diretta rivale dei blues (a loro volta di scena in trasferta contro l’Aygreville) nella lotta salvezza

Pubblicato

il

Fino ad ora il cammino di Biellese e Città di Cossato è stato piuttosto differente. Ma per una domenica i destini delle due squadre che guidano il movimento calcistico della nostra provincia si incrociano.

I bianconeri hanno vissuto qualche alto e basso di troppo rispetto alle previsioni della vigilia, ma oggi si trovano ad appena tre lunghezze dal primo posto e in un torneo che sino ad ora ha mostrato di non aver un padrone è possibile ancora ogni scenario. I blues, di contro, hanno iniziato il campionato nel peggiore dei modi, mancando l’appuntamento con la vittoria per le prime otto giornate e abbandonando l’ultimo posto della classifica solamente una settimana fa.

Domani il calendario vedrà entrambe le formazioni impegnate in trasferta. Il Cossato sarà ospite dell’Aygreville, una compagine che sino ad ora non ha brillato particolarmente nonostante un paio di “scalpi eccellenti” come in occasione dei successi casalinghi sugli stessi lanieri e sul Lascaris. Invece la Biellese affronterà il Settimo, attuale terzultima forza del girone con un solo punto di vantaggio su capitan Celussi e compagni.

Ecco allora che la “Biela” potrebbe anche fare un gran bel favore ai “cugini”, peraltro in una giornata in Borgaro e Volpiano Pianese, vale a dire le prime due della classe, si toglieranno punti a vicenda nello scontro diretto, così come faranno Lascaris e Oleggio, quindi quarta e terza in classifica.

Qui Biella

Sulla sponda bianconera mister Davide Montanarelli dovrà ancora fare a meno del lungodegente Secondo, sempre alle prese con i problemi a una caviglia che potrebbero anche portarlo sotto i ferri, e dello squalificato Gregori, ma recupera Facchetti. In questi giorni il tecnico avrà lavorato soprattutto sulla testa dei suoi giocatori, chiamati a un maggiore cinismo dopo le tante occasioni sprecate per chiudere già nel primo tempo la gara contro il Lascaris, diventata poi improvvisamente in salita con il ribaltone torinesi e rimessa in piedi solamente nel finale.

Qui Cossato

Sul fronte blues, Maurizio Braghin deve rinunciare a Bedetti, alla seconda delle tre giornate di stop imposte dal giudice sportivo dopo il rosso di Verbania, e a Celussi, pure squalificato. Però potrebbe tornare a godersi un Bernardo sui livelli dello scorso anno: è stato lui che ha cambiato volto al match con lo Stresa, segnando e servendo l’assist decisivo. Con sette punti in tre partite il Città di Cossato potrebbe davvero aver dato una svolta alla sua stagione.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *