Seguici su

Sport

L’Edilnol inizia il nuovo anno contro Piacenza

Pubblicato

il

BIELLA – Inizia un nuovo anno in casa Pallacanestro Biella.

Il club rossoblù ha archiviato 366 giorni (il 2020 era bisestile, ndr) particolarmente difficili: prima la concreta possibilità di scomparire dai radar della palla a spicchi nazionale e la salvezza in extremis della scorsa estate, poi un avvio di stagione avaro di soddisfazioni e una sola vittoria in otto partite.

La speranza di tutti (tifosi, dirigenti, staff tecnico e giocatori) è dunque che l’anno appena incominciato possa portare in dote qualche soddisfazione in più e qualche patema d’animo in meno.

L’Edilnol aprirà il 2021 con l’anticipo di questa sera al Campus di Codogno (palla a due alle 20.45), dove sarà ospite dell’Assigeco Piacenza. Non si gioca dunque al PalaBanca, parquet di casa degli emiliani, a causa di un problema strutturale dell’impianto.

Sarà però l’occasione di rivedere una vecchia conoscenza come Federico Massone, 22enne playmaker aostano prodotto del vivaio laniero, che ha lasciato Biella pochi mesi fa e con la nuova maglia sta producendo prestazioni di buon livello (6.6 punti, 3.9 rimbalzi e 4 assist di media in 22 minuti a partita).

Momento “amarcord” a parte, l’Edilnol dovrà mostrare qualche segnale di miglioramento rispetto alle ultime uscite. La squadra è reduce da quattro sconfitte consecutive (contro Urania e Trapani in casa e Orzinuovi e Casale in trasferta) nei quali a mancare è stato soprattutto l’aspetto mentale. Contro i siciliani e nel derby, ad esempio, Laganà e compagni hanno chiuso in vantaggio il primo tempo, ma dopo l’intervallo lungo si sono sciolti quasi “come neve al sole”, crollando letteralmente sotto i colpi degli avversari e incassando due ko decisamente sanguinosi.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *