La Provincia di Biella > Sport > Edilnol, si parte ed è subito derby
Sport Biella Circondario -

Edilnol, si parte ed è subito derby

Oggi inizia il campionato: Biella, in forte emergenza, ospita la Reale Mutua Torino.

BIELLA – Sono passati 250 giorni, più o meno, dall’ultima partita di campionato disputata da Pallacanestro Biella.

Era il 16 febbraio, una domenica, e i rossoblù giocavano e perdevano al PalaBarbuto contro la GeVi Napoli. Bisogna andare indietro di un’altra decina di giorni, per la precisione a mercoledì 5, quando una tripla di Collins allo scadere del supplementare regalò il successo alla BCC Treviglio.

Da allora è passato tanto tempo e sono cambiate molte cose. La squadra è stata quasi completamente rivoluzionata, ma soprattutto è cambiato il mondo a causa della pandemia da Covid-19 che ha costretto tutti noi a fare i conti con un’emergenza sanitaria che ha stravolto abitudini e stili di vita.

Ma oggi si compie un altro piccolo passo verso il ritorno a una normalità che è ancora lontanissima: inizia il campionato 2020/2021 di serie A2. Si parte dalla terza giornata e l’Edilnol, inserita nel girone Verde, farà il proprio debutto stagionale al Forum, dove ospiterà i “cugini” della Reale Mutua Torino (palla a due alle 18 e diretta televisiva su ReteBiella TV, canale 90 e 190 del digitale terrestre).

Avvio peggiore, forse non poteva esserci. I gialloblù sono con tutta probabilità la grande favorita per la promozione nella massima serie, al pari di Napoli nell’altro girone. Hanno un allenatore che conosce molto bene la categoria, Demis Cavina, e un roster che unisce al meglio talento ed esperienza, avendo nei due Usa Jason Clarke (già a Francoforte e Varese) e Kruize Pinkins (confermato dallo scorso anno) e nei naturalizzati italiani Mirza Alibegovic e Franko Bushati i suoi uomini copertina.

La nuova e giovanissima Biella di coach Iacopo Squarcina ha già avuto un piccolo assaggio di quello che dovrà affrontare in campionato in occasione delle tre partite di Supercoppa, conclusa con un bottino di una vittoria e due sconfitte (una proprio contro Torino, in trasferta) e un bilancio comunque positivo. E’ però innegabile che sarà soltanto da adesso che si inizierà a fare davvero sul serio.

Fin qui potrebbe sembrare quasi una vigilia normale. Ma c’è un però… ed è legato al già citato Coronavirus. Nei giorni scorsi ben cinque giocatori sono risultati positivi e la squadra si è allenata, di fatto, tre contro tre. Venerdì sono stati effettuati nuovi tamponi e, molto probabilmente, solo all’ultimo se ne saprà il risultato e, quindi, chi potrà scendere sul parquet: doveroso ricordare che se sette giocatori (su una lista fissa stagionale di 14, provenienti anche dalle giovanili per la maggioranza delle squadre…) o i due allenatori fossero positivi, la partita potrebbe essere rinviata.

Come è noto non ci sarà il pubblico e per l’Edilnol sarà senza ombra di dubbio un problema in più. E’ risaputo che i tifosi del Forum sono rappresentano alla perfezione la definizione di “sesto uomo in campo”.

I tifosi della Curva Barlera, i gruppi Vecchia Guardia e Trinker Ponzone, hanno però voluto scrivere una lettera, pubblicata sui vari canali social, per far sentire la propria vicinanza a capitan Marco Laganà e compagni. “… chi non vive tutto ciò che quella curva rappresenta non può capire quanto sarà difficile per noi non essere presenti domenica… – si legge – è arrivato il momento di far sapere alla nostra squadra che noi ci siamo nonostante tutto, tiferemo per voi anche da lontano, vi seguiremo e sosterremo come siamo abituati a fare e se possibile anche di più… quando giocherete provate a girarvi verso la tribuna verde, siamo sicuri che sentirete lo stesso la nostra presenza!…”.

© riproduzione riservata