Seguici su

Sport

E’ Halloween anche nel mondo del calcio: dolcetto o scherzetto?!?

Pubblicato

il

Alla prima curva (epidemiologica!!!) subito si spalanca la salita. Più che a Cima Coppi oppure alla più nostrana Montagna Pantani, sembra di partecipare ad una cronoscalata senza fine. Da marzo ad oggi la tappa più dura dello sport italiano è ancora in corso. E (purtroppo!!!) non si vede ancora il rettifilo finale. Per adesso solo traguardi volanti, l’ultimo dei quali aveva (ri)messo in condizione il pubblico (seppur limitato alla soglia del 15% della capienza massima, ma sempre e comunque non superiore alle 200 unità!!!) di poter applaudire le squadre del Pianeta Dilettanti.

A distanza di una settimana l’ardua sentenza: “Gli è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare!!!”. Aveva ragione il mitico Gino Bartali, i problemi sono sotto gli occhi di tutti… tre puntini!!! E tre punti esclamativi!!!

Non andiamo oltre, partiamo da un dato di fatto: per arrivare al traguardo della stagione sportiva, c’è ancora molta strada da fare e altrettanta salita da scalare e percorrere!!!

E il Comitato Regionale della Figc non può far altro che comunicare, comunicare e comunicare (!!!) comunicazioni cadute dall’alto: “Si comunica che, relativamente alle sedute di allenamento, la FIGC è in attesa di ricevere le precisazioni richieste alle Autorità ministeriali, tenuto conto delle ultime disposizioni emanate dalle stesse e che di fatto necessitano di chiarimenti ed approfondimenti. Successivamente sarà cura del Comitato Regionale darne puntuale informazione attraverso i canali istituzionali e conseguentemente prefigurare idonee ipotesi di ripresa delle gare ufficiali, soprattutto in considerazione della possibilità o meno per le società di poter programmare ed effettuare le attività allenanti nel periodo di sospensione delle competizioni”.

E ancora: “Stante la contingente situazione di estrema difficoltà e sofferenza del sistema sportivo che coinvolge anche il mondo dilettantistico, il Presidente ed il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale continuano, direttamente ed indirettamente, a trattenere rapporti con le Autorità governative nazionali e territoriali competenti al fine di garantire sostegno e supporto alle Società affiliate. Nello specifico le prime risposte non si sono fatte attendere”.

E poi riassume le misure annunciate dal ministro Vincenzo Spadafora nella sua recente diretta Facebook: – bonus di € 800,00 una tantum, inerente l’indennità di novembre 2020, sarà erogata automaticamente nei prossimi giorni direttamente da Sport e Salute SpA per tutti coloro i quali hanno già percepito il bonus per i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno, non serviranno ulteriori registrazioni; – nel merito del bonus locazione a fondo perduto, erogato la scorsa volta dal MISE, in favore di ASD/SSD, dove hanno ricevuto somme a fondo perduto circa 16.000 società ed associazioni, le stesse riceveranno il doppio di quella somma, erogata durante la precedente sessione, direttamente dall’Agenzia delle Entrate.Per le ASD/SSD (circa 13mila) che hanno usufruito del bonus unatantum (i famosi € 800), lo stesso sarà erogato automaticamente e raddoppiato, per un importo pari ad € 1.600, e riceveranno sul c/c la somma direttamente dal Dipartimento per lo Sport. Per quelle ASD ed SSD che non hanno effettuato alcuna richiesta inerente il fondo perduto sarà attivata una finestra per inoltrare le domande di contributo; – rifinanziato il fondo di 100 milioni per il credito sportivo; – sospensione dei contributi per i dipendenti sportivi e cassa integrazione per gli stessi.

(Bene!!!) Il Comitato Regionale continuerà a vigilare affinchè le proprie associate possano comunque ottenere le necessarie attenzioni ed una adeguata salvaguardia, presentando suggerimenti e proposte agli organi competenti per doveroso rispetto dei propri compiti istituzionali e a garanzia e a tutela del movimento calcistico delle due regioni. (E ci mancherebbe!!!)

Le comunicazioni di rimbalzo proseguono: “A seguito della richiesta di ulteriori precisazioni presentate dalla FIGC, nella persona del Presidente Gravina, al Dipartimento per lo Sport, le cui risultanze sono state pubblicate sul sito ufficiale del Dipartimento mercoledì 28 ottobre, pubblichiamo di seguito il protocollo 5517/55 pervenuto ai Comitati Regionali giovedì mattina 29 ottobre, ed uno stralcio dello stesso relativo al proseguimento degli allenamenti in forma esclusivamente individuale”. Sospensione competizioni Regionali LND e competizioni Nazionali e Regionali SGS: “Si precisa che sono sospese fino al 24 novembre 2020 anche le competizioni organizzate dalla L.N.D. a livello regionale, nonché le competizioni organizzate dal Settore Giovanile e Scolastico a livello nazionale e regionale”.

Le comunicazione proseguono e si moltiplicano: “In relazione alle competizioni di livello provinciale e regionale e all’attività di base, attualmente sospese, è consentito esclusivamente lo svolgimento di allenamenti all’aperto e in forma individuale, nel rispetto delle norme di distanziamento e delle altre misure di cautela, anche con la presenza di un istruttore/allenatore. Sono fatte salve eventuali disposizioni ulteriormente limitative dell’attività sportiva emanate dai competenti organismi delle Regioni , nonché ulteriori sospensioni delle competizioni eventualmente disposte dalle Leghe/Divisioni organizzatrici delle stesse”.

Infine (o quasi!!!): “Si rende noto che la Lega Nazionale Dilettanti con Protocollo N. 0003531 – U – del 26/10/2020, in considerazione dei provvedimenti di sospensione dell’attività agonistica introdotti dal nuovo DPCM del 24 Ottobre 2020 e, comunque, al fine di contenere l’emergenza epidemiologica garantendo la tutela della salute di dipendenti e collaboratori, predispone la chiusura al pubblico, a far data da martedì 27 ottobre sino a tutto il 24 novembre 2020, di tutte le sedi Regionale, Provinciali e Distrettuali salvo ulteriori proroghe. Si invita, pertanto, l’utenza a contattare per qualsiasi esigenza gli uffici attraverso e-mail e non telefonicamente. Contatti Uffici: – C.R. PIEMONTE VALLE D’Aosta (Email: piemontevaosta@lnd.it; Pec: figc.lnd.crpiemontevaosta@legalmail.it); – D.P. BIELLA (Email: combiella@lnd.it; Pec: figc.lnd.biella@legalmail.it).

P.S.: poteva mancare ancora una comunicazione? Chiaramente no: “Si ritiene utile rammentare alle Società che alle ore 19 di venerdì 30 ottobre (ieri!!!) scadranno i termini per il trasferimento dei calciatori e delle calciatrici giovani dilettanti e non professionisti/e nell’ambito delle Società partecipanti ai Campionati organizzati dalla LND”.

Prendiamo nota: il calcio è salvo!!! Evviva il calcio!!! Vabbè oggi è Halloween, restiamo in tema: dolcetto o scherzetto?!?

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *