Seguici su

Sport

Biella Rugby, il countdown è terminato

Domani il XV gialloverde farà il proprio esordio nel nuovo campionato di serie A in trasferta contro il Noceto

Pubblicato

il

Finalmente la palla ovale torna a fare sul serio. Finalmente la palla ovale torna a giocare per i punti in palio. Finalmente per il rugby è di nuovo tempo di campionato.

Il Biella Rugby farà il proprio debutto stagionale lontano da casa e dalla Cittadella di via Salvo D’Acquisto. I gialloverdi esordiranno allo stadio “Nando Capra” di Noceto, paese della provincia di Parma, dove appunto domani sfideranno i padroni di casa (kick-off fissato per le 15.30). Si tratta di una rivale del tutto nuova per i lanieri, in quanto sino alla passata annata la compagine emiliana militava nel girone 3.

Un appuntamento importante per il XV biellese, come ogni debutto del resto, pure e molto temuto. Questo perché gli avversari di giornata, dall’illustre passato, hanno la fama di essere praticamente quasi imbattibili sul proprio campo. Pesanti davanti e organizzati nelle retrovie, faranno l’impossibile per mettere a frutto i preziosi insegnamenti impartiti da uno staff tecnico rinnovato durante i mesi estivi e ora composto dal blasonato trio che risponde ai nomi di Filippo Ferrarini, Marcello Violi ed Edoardo Ruffolo.

Le parole del coach

Alla prima prova uscita sul punto di comando del Biella Rugby c’è anche coach Alberto Benettin, che conosce bene i prossimi avversari e intende onorare al meglio e sin dalle battute iniziali dell’anno la responsabilità a lui affidata dal club. Massima concentrazione sull’obiettivo e grande lavoro sul campo per lui e la sua squadra: «Sono passate sei settimane dall’inizio della preparazione e stiamo crescendo di giorno in giorno, vedo la squadra pronta a preformare sempre meglio – ha rivelato lo stesso allenatore gialloverde alla vigilia della partenza per la provincia di Parma -. So che contro Noceto sarà una partita durissima, i nostri rivali sono un’ottima squadra che sul proprio campo vende cara la pelle rendendo all’avversario di turno difficilissimo portare a casa l’incontro. Nonostante queste premesse, noi dobbiamo rimanere rilassati e pensare solamente a noi stessi e al nostro gioco. Dobbiamo concentraci unicamente sul giocare come sappiamo fare. Mi rendo conto che alla prima giornata di campionato l’emozione è sempre tantissima, ma cercare di rimanere concentrati e rilassati è il modo migliore per affrontare questo particolare momento della stagione. Ho già in mente la possibile rosa, ma mi riservo di decidere dopo l’ultimo allenamento settimanale, come peraltro è giusto che sia».

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *