La Provincia di Biella > Economia > Filature, Bortolini: “Cucinelli ha ragione: non c’è lusso senza etica e rispetto della filiera
Economia, Senza categoria Biella -

Filature, Bortolini: “Cucinelli ha ragione: non c’è lusso senza etica e rispetto della filiera

BIELLA – La Sezione Filature dell’Unione Industriale Biellese si è riunita in via telematica per il rinnovo delle cariche sociali. All’unanimità è stato eletto il nuovo presidente Marco Bortolini, classe ’92, dal 2015 in Di.Vé, dal 1960 specializzata in filati fantasia in lana e misto lana per maglieria, aguglieria e tessitura, già parte del consiglio direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori Uib.

“Il nostro obiettivo prioritario è perseguire il principio di agire come sistema per tutelare la filiera biellese e italiana: un unicum di grande valore, fatto di persone che con passione dedicano il loro lavoro e la loro esperienza alla buona riuscita di un prodotto che sia sempre perfetto, un’industria radicata in una cultura secolare che dobbiamo necessariamente tutelare nel tempo, rafforzare e promuovere nel mondo”.

“Siamo un territorio che vive, a maggior ragione per quanto riguarda il tessile, sulle micro, piccole e medie imprese. Una sorta di grande fabbrica diffusa, dove ogni famiglia di imprenditori custodisce un’importante tradizione tramandata di padre in figlio. Questo è il nostro grande tesoro. Ed è questo il valore inestimabile a cui fa riferimento Brunello Cucinelli, un lusso che nasce dall’etica di una “crescita garbata” e dalla “profittabilità sana”:  E’ lungo la filiera che si costruisce l’eccellenza del made in Italy nel mondo”. 


“Speculare sui propri fornitori è, nelle parole di Cucinelli, “ignobile ”. Noi filatori, che siamo a monte della filiera, scontiamo la serietà nel rispetto dei pagamenti di chi sta a valle: le nostre imprese non possono fare da cassa ai grandi gruppi. Non c’è lusso senza etica e rispetto della filiera: potremo uscire da questa crisi senza precedenti solo se lo faremo insieme” .

Il neo presidente quindi conclude: “Spero di raccogliere il testimone di chi mi ha preceduto riuscendo a seguire le sue orme e per questo ringrazio i colleghi che saranno nel consiglio di Sezione e, più in generale, tutti i filatori che vorranno partecipare in modo propositivo”.
 

Il presidente uscente Roberto Rimoldi, ha aggiunto: “Stiamo attraversando una situazione difficile e senza precedenti: sono convinto che il neo presidente potrà fare molto per la sezione e per il territorio. A lui vanno i miei migliori auguri”.

© riproduzione riservata