Seguici su

Attualità

Coronavirus, nelle prime 24 ore 500mila italiani hanno scaricato la app Immuni

Pubblicato

il

a

Nelle prime 24 ore mezzo milione di italiani ha scaricato l’app Immuni. “Significa che l’app è stata apprezzata nella sua semplicità e i cittadini ne hanno capito l’utilità”, ha dichiarato il ministro per l’Innovazione Paola Pisano. “Siamo tra i primi Paesi al mondo e il primo tra i grandi Paesi Ue a usare simili tecnologie”, ha sottolineato Pisano, ricordando che la app è stata sviluppata “nel pieno rispetto della privacy”.

La app serve per tracciare i contagiati da coronavirus: gli smartphone a distanza inferiore a un metro si scambiano in maniera anonima codici generati automaticamente. La Asl di riferimento sblocca il codice dell’ammalato facendo partire messaggi di allerta sugli smartphone delle persone venute in contatto. L’applicazione non traccia gli spostamenti e i dati verranno cancellati entro dicembre 2020.

Al momento Immuni non è funzionante: sarà testata a partire dall’8 giugno inizialmente in sole quattro regioni: Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia. Di seguito diventerà operativa su scala nazionale.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com