Seguici su

Senza categoria

Borsa e investimenti: cosa aspettarsi dai mercati azionari nei prossimi mesi

Pubblicato

il

Sono diversi gli stimoli che attualmente sembrano incidere sul mercato azionario. Se negli USA gli stati d’animo sono influenzati dal recente insediamento del neoeletto presidente, John Biden, in Italia Piazza Affari sembra subire l’incertezza della crisi politica. A livello globale, invece, a influire sulle borse è il passaggio della recente pandemia, complice una crisi socio economica dall’impatto devastante.

Tuttavia, sebbene molti indici azionari, nel corso dell’anno, abbiano manifestato ribassi importanti, alcuni comparti hanno beneficiato del nuovo status quo. Gli esperti, in particolare, oggi si concentrano sull’high tech, sul commercio elettronico e sulle bioteconologie, tre settori che, per il loro andamento, non sembrano aver risentito degli effetti della prima e della seconda ondata da Coronavirus.

Naturalmente, prima di fare delle previsioni in merito all’andamento delle azioni, è importante effettuare quella che in gergo è comunemente nota come analisi fondamentale, tramite la quale gli esperti, dopo aver individuato le aziende meritevoli di una maggiore attenzione, si concentrano sul loro stato di salute generale. Un’analisi che tocca anche gli aspetti socio economici e quelli culturali, orientata a stabilire come potrebbero reagire le diverse quotate di fronte a una nuova ondata da Covid-19.

Investire in azioni: metodi operativi

Non esiste un unico metodo per investire in azioni. Il primo è quello che prevede l’acquisto di titoli azionari da detenere in portafoglio, in attesa che la quotata stacchi i dividendi; maggiore è il numero di azioni, maggiore sarà l’importo dei dividendi, ma i dividendi non sono garantiti: vengono distribuiti a discrezione del consiglio di amministrazione, che potrebbe decidere di reinvestirli nella società. Non è un caso se spesso si preferisce trading con i CFD, che permette di operare sulle variazioni di prezzi dei titoli senza detenerli in portafoglio.

Per comprendere come investire in azioni con il trading, un ottimo supporto è quello fornito da InvestireInBorsa.me, punto di riferimento online per chi cerca notizie e analisi in tema finanziario. InvestireInBorsa.me, infatti, è un sito interamente dedicato alle borse, con tutorial, guide, recensioni e news in tempo reale, su tutto ciò che riguarda le borse. In tema di investimenti azionari, il portale consiglia operazioni di trading sui CDF, in modo da sfruttare i numerosi vantaggi assicurati da alcuni dei migliori broker online.

Gli intermediari disponibili in rete, infatti, danno accesso ai mercati finanziari tramite piattaforme di trading gratuite, che per l’acquisto di asset non prevedono alcun costo di commissione. A spazzare via le incertezze operative, la possibilità di aderire a corsi di trading, di esaminare materiale informativo, ma anche di consultare spunti di analisi tecnica formulati da esperti del settore: una serie di proposte operative che oggi è possibile trovare su intermediari come Trade.com; alcuni Broker, invece, danno la possibilità di copiare le operazioni di altri trader in automatico. È il caso di eToro, che agevola il dialogo fra investitori in tempo reale per la condivisione di analisi e consigli,

Trading online e azioni: requisiti da non trascurare

Prima di selezionare il broker online sul quale aprire un contro di trading, gli esperti invitano alla prudenza, dal momento che solo gli intermediari che operano sotto la supervisione di un ente di controllo sono meritevoli di fiducia. Prima di aprire un conto su un broker online, di conseguenza, è bene accertarsi che sia regolamentato da almeno uno dei seguenti organi di vigilanza: la Consob, che tutela gli investitori in Italia; la Cysec, l’authority di vigilanza di Cipro; la FCA, l’organo di regolamentazione finanziaria del Regno Unito; la CMNV, l’organismo indipendente spagnolo per la supervisione delle borse; Oltre alla presenza di un’opportuna certificazione, è infine importante assicurarsi che il broker sul quale si è scelto di acquistare o vendere azioni fornisca tutta una serie di servizi utili all’operatività. Il consiglio degli esperti è quello di optare per broker che assicurino l’accesso a una piattaforma demo gratuita e illimitata, sia per supportare i trader alle prime armi, sia per offrire ai nuovi iscritti un modo per conoscere tutti i comandi; ma è altrettanto importante scegliere broker che consentono di aprire un conto anche con piccoli capitali, come Plus500 e Iq Option, i quali danno accesso ai mercati finanziari con somme davvero esigue.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *