La Provincia di Biella > Salute > Duemila arance al giorno iniettate in vena per combattere il cancro

GDL Salute

Salute
0 commenti.

Duemila arance al giorno iniettate in vena per combattere il cancro

Studio realizzato dall'Istituto di Candiolo

Scritto da: mariafrapie@gmail.com

Combattere il cancro con la vitamina C. Lo studio, realizzato dall’Istituto di Candiolo e pubblicato sulla rivista Scienze Translational Medicine, rivela che una overdose di vitamina C potenzia l’immunoterapia e la rende più tollerabile, aprendo la strada a nuove possibilità di terapie integrate che potrebbero rallentare la progressione della malattia.

La ricerca è stata condotta su topolini con melanomi o tumori alla mammella, al colon retto o al pancreas, sottoposti o meno a immunoterapia oncologica. Per essere efficace, rivela lo studio dell’Istituto di Candiolo, la vitamina C deve essere assunta in dose equivalente a 2mila arance e iniettata ogni giorno per via endovenosa per almeno due settimane.