Seguici su

Politica

Il Biellese dentro la tempesta

Pubblicato

il

Il Piemonte capitola e il Biellese segue a ruota. Non consola che la compagnia delle zone rosse e arancioni, tendenti allo scuro, sia piuttosto allargata. Il piano vaccinale, sbandierato da sedicenti esperti, procede a rilento. Arcuri, senza lo scellerato sostegno di Conte, finalmente è stato rimosso e ora a primule può andarci lui, anziché mandare gli italiani, in attesa che le indagini chiariscano le ombre sulla sua gestione.
Nel Biellese le forze dell’ordine hanno ricevuto la somministrazione dei vaccini, più dei due terzi dei docenti è ancora in attesa. Risultato: DAD ad oltranza, sfiducia e rabbia sempre più alte nelle persone. Un anno fa eravamo in affanno per le mascherine.

Ne abbiamo importate milioni dalla Cina a costi elevati e talvolta non conformi agli standard di sicurezza che devono assicurare. Neppure nel Biellese, dopo tante parole, si è attivata una linea produttiva che garantisse un’offerta adeguata. La Regione avrebbe dovuto investire in macchinari e dare la possibilità ai privati di produrne. Sul contenimento del virus siamo stati carenti, con un tracciamento lacunoso.
In questo drammatico quadro, in cui ognuno con responsabilità istituzionali scarica su quello più vicino i propri alibi che si sciolgono come neve al sole, non si è brillato come iniziativa.

Giovedì l’apparizione di Cirio a Biella, nella speranza di ricevere lumi e strategie per il futuro della nostra economia, si può sintetizzare in un Boh! In compenso una cosa è chiara. Al Consorzio di bonifica della Baraggia arriverà un MILIARDO DI EURO. Il tessile e tutte le famiglie che a breve rimarranno a casa ringraziano. E mentre l’opposizione rimane silente, una critica sensata e coraggiosa arriva dalla giovane europarlamentare Manon Aubry, che ha detto quello che chiunque in epoca di pandemia avrebbe voluto ascoltare da un politico: governare l’economia e non, per almeno una volta, genuflettersi.
Vittorio Barazzotto

1 Commento

1 Commento

  1. SMARCO

    9 Marzo 2021 at 19:57

    torna nel sarcofago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *