Seguici su

Politica

Funivie di Oropa, la cabina di regia delinea la road map per il rilancio

Pubblicato

il

funivie di oropa

BIELLA – Il Comune di Biella si è fatto promotore nella convoca di una nuova cabina di regia utile a disegnare la road map che dovrà portare ai lavori di ammodernamento e al rilancio delle Funivie di Oropa.

Il summit è stato convocato dall’assessore alla Montagna Barbara Greggio supportata dal sindaco Claudio Corradino, nel pomeriggio di ieri, nella sala consiliare di palazzo Oropa.

Ad aprire l’incontro l’assessore regionale Fabrizio Ricca, accompagnato dal consigliere Michele Mosca, che lo scorso novembre ha firmato la lettera di intenti che garantirà alle Funivie di Oropa, attraverso un accordo di programma, lo stanziamento di 2 milioni di euro.

Al tavolo l’assessore ha confermato il sostegno e di essere al fianco del Biellese.

Tra le priorità l’ottenimento di una proroga nella revisione di fine vita tecnico

Hanno risposto presente i parlamentari del territorio Andrea Delmastro, Cristina Patelli e Gilberto Pichetto, ai quali l’amministrazione Corradino e la Fondazione Funivie di Oropa hanno chiesto man forte per affrontare, tra i punti prioritari, la richiesta ai ministeri competenti di intervenire con l’avvio di una “Proroga nella revisione di fine vita tecnico” dell’impianto a fronte delle difficoltà sopraggiunte anche per via del periodo pandemico.

All’incontro ha presenziato anche l’assessore regionale biellese Elena Chiorino.

Necessari lavori obbligatori per quasi 4 milioni e mezzo

Il presidente della Fondazione Funivie Gionata Pirali ha ribadito la necessità per eseguire i lavori obbligatori per garantire il funzionamento della funivia pari a 4 milioni 480 mila euro e ha brevemente analizzato lo stato di salute dei conti della Fondazione.

Corradino: “Città e Regione concreti, il territorio ci affianchi

«Il Comune di Biella è concreto in tandem con la Regione Piemonte – dice il sindaco Claudio Corradino -, e farà la sua parte in maniera decisa destinando a favore delle Funivie di Oropa un contributo economico ingente. Lo farà con i fatti, proprio come avverrà nella partita per il salvataggio di Seab. Ho apprezzato l’intervento della Provincia, che si è detta disponibile ad aiutare la causa e che avvierà un’azione per coinvolgere anche gli altri comuni del territorio. Ma adesso mi aspetto che anche tutti gli altri soggetti del territorio dicano chiaramente che faranno squadra e che non si sfileranno da questa partita. La Regione e il Comune faranno la loro parte, ma ognuno deve fare il suo per un impianto tanto caro ai biellesi e strategico in chiave turistica per la Conca di Oropa e per tutto il territorio provinciale”.

Greggio: “Ereditata situazione pesantissima che ha comportato ritardi”

Delineata la necessità di un’azione prioritaria in chiave ministeriale a Roma, l’assessore alla Montagna Barbara Greggio si addentra sui successivi passaggi: «Abbiamo ereditato una situazione pesantissima che ha comportato dei ritardi, a giorni avremo finalmente la documentazione dell’accatastamento dell’impianto, mai redatta prima, fondamentale per definire il diritto di superficie con l’amministrazione del Santuario di Oropa e per sottoscrivere l’accordo di programma tra Regione e Comune. Nella riunione abbiamo condiviso il piano di azioni da attuare immediatamente in cui è chiaro ogni ruolo e ogni azione da sostenere per mantenere in vita la nostra funivia. Tutti gli ex soci fondatori sono stati coinvolti in questo programma strategico che mira a raggiungere l’obiettivo in squadra con il contributo di ogni partner. La funivia è un patrimonio di tutti i biellesi e di tutti gli amanti della montagna”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *