La Provincia di Biella > Eventi e cultura > VIDEO- Ospedale di Biella, reportage nei reparti covid sulle donazioni ricevute per l’emergenza
Eventi e cultura Biella -

VIDEO- Ospedale di Biella, reportage nei reparti covid sulle donazioni ricevute per l’emergenza

#tuttiinsiemeconilcuore

BIELLA – «Questo video è un mini-reportage, un puzzle di fotogrammi per ricordarci che, per creare qualcosa di grande, il gesto di ciascuno è fondamentale e trova vero compimento unitamente alla solidarietà degli altri. – inizia cosi il comunicato dell’ASLBI -. Mostra, infatti, le attrezzature che l’ASLBI ha ricevuto in dono grazie alla generosità dei Biellesi nei mesi di pandemia ed entrate in uso nei reparti covid tra la prima e la seconda ondata.»

« Nessuno è più felice di noi quando comunichiamo una bella notizia, quando vediamo i nostri pazienti che chiamiamo per nome lasciare il reparto. Noi “facciamo il tifo” per i nostri malati, ci affezioniamo, ne conosciamo le storie e condividiamo con loro un pezzo importantissimo della loro vita” – e continua – . Il video racconto inizia così, con le parole scritte da un medico dell’ospedale di Biella durante l’emergenza, a testimonianza della sua esperienza umana e professionale in reparto.»

«Il video, voluto dall’ASL BI, come riconoscimento alla comunità biellese, insiste sull’importanza delle tecnologie, ma non di meno mostra i volti, gli sguardi e i gesti dei propri professionisti impegnati in attività (le immagini sono state girate a novembre 2020 nei reparti covid) e mette in luce l’importanza dell’attenzione alla persona nell’assistenza e nella cura, che è il fine ultimo di tutti coloro che scelgono di fare della sanità la propria vita e di viverla come missione – e così conclude -. Queste immagini hanno lo scopo di rendicontare a cittadini e donatori con immagini coinvolgenti e vere quanto è stato reso possibile grazie alla loro sensibilità, mostrando le attrezzature ricevute nei contesti in cui sono utilizzate ogni giorno. #tuttiinsiemeconilcuore perché è più bello donare insieme.»

© riproduzione riservata