Seguici su

Eventi e cultura

Oscar Green 2021, alla finale interregionale premiata l’azienda “Apicoltura Biellese” di Sordevolo

Il giovane Sergiu Mitrache è stato tra i 13 gratificati tra le regioni di Piemonte e Valle d’Aosta

Pubblicato

il

C’è anche Sergiu Mitrache, della “Apicoltura Biellese” di Sordevolo tra i giovani premiati alla finale interregionale di Oscar Green tenutasi mercoledì 20 ottobre nella splendida cornice del Forte di Bard, in Valle d’Aosta. Il giovane è stato tra i 13 gratificati tra le regioni di Piemonte e Valle d’Aosta.

Il concorso, promosso da Coldiretti Giovani Impresa Piemonte e Valle d’Aosta e giunto ormai alla quindicesima edizione, ha voluto premiare i giovani che hanno saputo sfidare il Covid in questo anno totalmente avvolto dalle restrizioni dovute alla pandemia.

Nello specifico, Sergiu Mitrache di “Apicoltura Biellese” di Sordevolo è stato premiato nella categoria Campagna Amica con menzione speciale per aver saputo rendere l’apicoltura un valore aggiunto del territorio sensibilizzando importanti realtà multinazionali della zona. Il giovane imprenditore produce miele: “Apicoltura Biellese è nata nel 2014 per la mia passione per le api e la natura – spiega Mitrache – Ho preso le prime dieci arnie per hobby e da lì gradualmente sono cresciuto fino ad arrivare ad oggi che ne possiedo circa un centinaio. Produco principalmente il miele di tarassaco, acacia, castagno, tiglio e millefiori, facendo nomadismo con le api, ossia spostandole di territorio in territorio a seconda del periodo”.

“Abbiamo dimostrato, ancora una volta, come l’agricoltura piemontese non si sia mai fermata, nonostante le difficoltà dell’emergenza sanitaria – ha evidenziato Alberto Franzi delegato provinciale Giovani Impresa – Si tratta di una vetrina molto importante: Oscar Green Coldiretti offre, infatti, una grande opportunità di emergere ai giovani agricoltori che implementano ed innovano il nostro patrimonio d’eccellenza. Grazie alle nuove generazioni, il binomio agricoltura e innovazione è diventato sempre più frequente: sono l’esempio lampante proprio le aziende che hanno partecipato a questo concorso con passione, creatività e professionalità”.

“In piena pandemia, è cresciuto il numero di giovani imprenditori agricoli con un incremento dell’8% negli ultimi cinque anni. Questo dato, dall’analisi della Coldiretti sulla base del Rapporto del Centro Studi Divulga, è in piena controtendenza rispetto all’andamento generale dell’economia – fanno notare il presidente Coldiretti Vercelli-Biella Paolo Dellarole e il direttore Francesca Toscani – Questa è la dimostrazione come, nonostante le tante problematiche del periodo, i giovani abbiano voglia di imparare, di mettersi in gioco, di rischiare. Questo è un aspetto fondamentale per l’agricoltura dei nostri territori: le nuove leve sono più propense all’innovazione che è prioritaria per lo sviluppo del settore”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *