La Provincia di Biella > Economia > Biella, 200mila euro per commercianti e artigiani
Economia Biella -

Biella, 200mila euro per commercianti e artigiani

Approvato dalla giunta un provvedimento valevole come rimborso per la Tosap

biella

Istituzione di un fondo di solidarietà (di 200 mila euro) a favore di attività commerciali e artigianali valevole come rimborso per la Tosap. Differimento per il pagamento dell’Ica (pubblicità) con seconda rata spostata al 31 luglio 2020. Sospensione, in attesa del via libera del consiglio comunale, della tassa di soggiorno con provvedimento rimandato al 1° gennaio 2021. Sono queste le ultime azioni intraprese dalla giunta di Biella sulle misure economiche per l’emergenza Covid-19.

Le altre iniziative economiche: parcheggi, asili e bonus spesa

biella

Ulteriori iniziative in chiave economica hanno visto la sospensione delle zone blu dei parcheggi nel periodo 17 marzo – 3 maggio 2020 e lo stop del pagamento di rette per asili nido, scuolabus e il contributo a favore della didattica a distanza.

Inoltre, come annunciato durante le scorse ore, il Comune di Biella dedicherà un fondo extra rispetto a quanto trasferito dallo Stato per i bonus spesa: con oltre 1.500 famiglie raggiunte dal sussidio e 9.000 mila voucher distribuiti.

Con queste iniziative il Comune di Biella si allinea a una serie di proposte lanciate dagli assessori dei comuni capoluogo al tavolo dell’Anci in tema di supporto e rilancio del commercio al dettaglio e dell’artigianato a seguito dell’emergenza sanitaria.

Fondo di solidarietà e Tosap: grazie al fondo di solidarietà di 200 mila euro in via di definizione il Comune di Biella rimborserà a commercianti e artigiani l’imposta della Tosap (tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche) nel periodo 11 marzo – 18 maggio 2020. Inoltre si avviano agevolazioni per la costruzione di nuovi dehors.

Ica (Imposta comunale sulla pubblicità): la giunta di Biella ha deliberato per il differimento dei termini di scadenza. La seconda rata che andava pagata entro il 31 marzo 2020 è spostata al 31 luglio 2020. La terza rata passa dal 30 giugno al 30 settembre e la quarta rata dal 30 settembre al 31 ottobre. Il provvedimento è già stato trasmesso a Ica Srl, concessionaria del servizio.

Tassa di soggiorno: nessuna reintroduzione per il 2020, per la giunta tutto viene rimandato a partire da gennaio 2021. Il provvedimento dovrà ricevere il via libera dal consiglio comunale.

Parcheggi zone blu: è stata garantita la gratuità nel periodo di emergenza “Fase 1” dal 17 marzo al 3 maggio 2020 per venire in contro alle necessità di residenti e chi doveva raggiungere esercizi del centro che hanno continuato a garantire alimentari e generi di prima necessità.

“Come Comune avviamo delle azioni concrete per tendere una mano a favore di quelle micro, piccole e medie imprese del commercio e dell’artigianato finite travolte dall’emergenza sanitaria – spiega l’assessore alle Attività economiche Barbara Greggio -. Lo sblocco nel corso dell’ultima giunta di un fondo di solidarietà pari a 200 mila euro è per le casse del Comune un impegno importante che va in questa direzione, sarà valevole come rimborso per la Tosap. Vengono inoltre spostati i termini per il pagamento dell’Ica. Noi abbiamo fatto la nostra parte e continueremo a farla in futuro, ora confidiamo in azioni anche dal Governo, ci immaginiamo ad esempio un sostegno e una linea comune a livello nazionale per l’Imu”.

© riproduzione riservata