Seguici su

Cronaca

Tentativo di suicidio scongiurato da un carabiniere

Pubblicato

il

tentativo di suicidio

Provvidenziale intervento di un giovane carabiniere fuori servizio: ha sventato il tentativo di suicidio di un 48enne disperato per la recente perdita del lavoro.

Alle 13 circa di ieri, martedì 21 agosto, mentre percorreva via Thaon di Revel, un sottotenente dei carabinieri, 31enne, in servizio presso il Comando della Legione Carabinieri di Milano e in transito con la propria auto a Vercelli, ha notato la presenza di alcune persone lungo il parapetto del ponte sul canale di scolo che affluisce al fiume Sesia, che si sbracciavano nell’intento di attirare l’attenzione di un uomo, al di là del parapetto, che mostrava il chiaro intento di gettarsi in acqua.

Bloccata subito l’auto, il giovane ufficiale è sceso correndo verso il ponte, dove, in pochi istanti, ha trovato conferma di quanto gli era parso di aver colto poco prima. Il sottotenente ha quindi guadagnato una posizione favorevole a intervenire sporgendosi dal parapetto e, valutato che i soccorsi, già attivati dai presenti, non erano ancora giunti sul posto, ma ritenendo che in pochi istanti si sarebbe potuta consumare una tragedia,  ha approfittato di un attimo di distrazione dell’uomo, la cui attenzione era stata attirata da uno dei presenti, che lo aveva indotto a volgere lo sguardo in un’altra direzione: lo ha afferrato con forza alle spalle e sollevandolo letteralmente di peso da terra per lo ha riportato sulla strada e immobilizzato, in sicurezza, in attesa dell’ambulanza.

L’uomo, 48enne residente a Vercelli affetto da sindrome depressiva per la recente perdita del posto di lavoro, è stato infine soccorso dai sanitari del 118 e trasportato in ambulanza al locale ospedale in stato confusionale e trattenuto in osservazione.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *