Seguici su

Cronaca

Tagliale disseminate in zona Pistino, un gatto cade vittima della trappola e gli amputano una zampina

Non si spiega il gesto irresponsabile messo in atto da ignoti nei giorni scorsi

Pubblicato

il

MONGRANDO – Non si spiega il gesto irresponsabile messo in atto da ignoti nei gironi scorsi. Nella zona del Pistino, nei pressi della rotonda che porta alla Settimo Vittone e poi ancora a Villa Romana, sono state disseminate alcune tagliole.

A segnalare la situazione con inquietudine è stato un cittadino che, purtroppo, ha toccato con mano l’atto ignobile, infatti, ha dovuto far amputare una zampa ad uno dei suoi due gatti, colpevole di girovagare in quelle zone, e caduto vittima di una tagliola.

«Si ricorda – ha scritto il cittadino sui Social – che la tagliola, oltre ad essere un mezzo di tortura per animali selvatici e se ci capitano anche domestici, è un reato penale. Ho dovuto amputare la zampa ai miei due gatti, finiti nella tagliola attivata da qualche persona sadica. Spargete la voce affinché questi mezzi di tortura finiscano e che la persona venga trovata».

Naturalmente, il suo messaggio ha trovato terreno fertile, sono state centinaia le risposte a suo favore, dura è stata la condanna nei confronti di chi ha compiuto il simile e imperdonabile gesto.

La vicenda, non ha lasciato indifferente il primo cittadino Antonio Filoni, anzi, lo ha profondamente amareggiato: «La segnalazione – ha commentato – , è arrivata giovedì scorso, sono poi partiti i sopralluoghi del caso ma il maltempo ha allungato i tempi per individuare il responsabile di questo vile atto. I Carabinieri sono informati e le indagini sono in corso: faremo di tutto per individuare chi è stato e faccio appello alla popolazione. Se qualcuno ha visto qualcosa o noti comportamenti sospetti avverta le forze dell’ordine».

Intanto, l’appello di tutti è quello di, almeno in questo periodo, tenere in casa i propri animali domestici, per evitare che possano finire nelle tagliole.

Nella fotografia una tagliola simile a quelle disseminate a Mongrando

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *