Seguici su

Cronaca

Pettinengo: non sente lo zio da 15 giorni e chiama il 112. Gli si era rotto il telefono

I carabinieri hanno abilitato un tablet affinché il pensionato potesse telefonare al nipote

Pubblicato

il

Piccola disavventura a lieto fine a Pettinengo. Un uomo nei giorni scorsi si è rivolto ai carabinieri perché non riusciva a mettersi in contatto con l’anziano zio, l’ultima volta lo aveva sentito quindici giorni prima e iniziava a preoccuparsi.

Vivendo evidentemente altrove, il nipote non poteva recarsi di persona a controllare, così ci hanno pensato i carabinieri.

Giunti presso l’abitazione dell’81enne, hanno scoperto che il pensionato stava bene. E’ stato lui stesso a spiegare il motivo della sua “sparizione”: gli si era rotto il telefonino e non aveva ancora potuto cambiarlo. Per questa ragione non si era più fatto vivo con il nipote.

Un piccolo problema che i militari hanno provveduto a risolvere: gli hanno abilitato un tablet in modo che potesse comunque contattare il nipote.

Tutto è bene quel che finisce bene.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *