Seguici su

Cronaca

Passa dal casello di Arona senza pagare per 34 volte

Pubblicato

il

Passa dal casello di Arona senza pagare per 34 volte: condannato un automobilista.

Passa dal casello di Arona senza pagare per 34 volte

Un uomo di 47 anni, residente nel Bergamasco, ha superato il casello autostradale di Arona per 34 volte senza pagare: lo riportano i colleghi di Prima Novara. Il fatto risalirebbe al 2017, nel periodo compreso tra giugno e dicembre. Nei giorni scorsi si è concluso il processo nei confronti dell’uomo, accusato di truffa aggravata.

L’automobilista bergamasco è stato condannato in primo grado a 9 mesi e 12 giorni di reclusione. Il pm aveva chiesto 1 anno e 6 mesi per 98 episodi, ma non tutti sono stati accertati. La giudice ha inoltre stabilito che l’imputato dovrà anche risarcire le spese legali alla società Autostrade per l’Italia, costituitasi parte civile.

Si accodava agli altri automobilisti

Secondo l’accusa, nell’arco di quei sei-sette mesi l’uomo al volante di una Fiat Marea una volta giunto alla barriera del lago Maggiore si sarebbe accodato agli automobilisti che transitavano al casello nelle piste dedicate al pagamento automatico, oltrepassando la sbarra prima che la stessa si abbassasse. Uno stratagemma che avrebbe utilizzato decine di volte, evitando così di pagare il pedaggio e risparmiando – sempre stando all’accusa – più di 12mila euro.

Ancora da quantificare la multa

In seguito a verifiche e alla visione dei filmati, la società Autostrade ha calcolato tutti gli ammanchi e recuperato la targa dell’auto (poi risultata intestata ad altri). Successivamente ha sporto denuncia alla procura competente di Verbania, che ha rinviato a giudizio il bergamasco. Dopo la condanna in sede penale, il 47enne è atteso ora dalla quantificazione del danno in sede civile.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com