La Provincia di Biella > Cronaca > Omicidio Stefano Leo: «Speriamo prendano chi ce l’ha portato via senza motivo»
Cronaca Biella -

Omicidio Stefano Leo: «Speriamo prendano chi ce l’ha portato via senza motivo»

E’ inimmaginabile la tragedia che i familiari di Stefano Leo stanno vivendo in queste ore

Omicidio Stefano Leo: «Speriamo prendano chi ce l’ha portato via senza motivo»
Forse il ragazzo si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato
«Leggiamo i giornali, ma per il momento non ci è stato comunicato nulla di nuovo. Aspettiamo che le notizie siano ufficiali e arrivino da chi sta indagando. Speriamo di sapere perché è successo tutto questo, di avere delle spiegazioni, il prima possibile». E’ inimmaginabile la tragedia che i familiari di Stefano Leo stanno vivendo in queste ore. A piangerlo sono mamma Mariagrazia Chiri e papà Maurizio.
Ora, come confermato da Alberto Ferraris, il compagno della madre del ragazzo, aspettano di sapere chi e perché ha ucciso il 33enne.
Tutta la comunità biellese, però, è stata sconvolta dal delitto. Stefano a Varallo era soltanto nato, aveva sempre vissuto in città, dove ha frequentato prima le scuole medie poi il liceo artistico. Un ragazzo in gamba e dal carattere mite e pacifico. Era incensurato, mai avuto un problema con la giustizia.
Dopo il diploma, si era laureato a Milano in Giurisprudenza, prima di iniziare a girare il mondo, seguendo le proprie vere passioni: quella per le lingue e quella per l’ambiente.
Nel 2014 era partito alla volta dell’Australia. All’inizio del 2018 il rientro in Italia e il trasferimento a Torino, verso la fine di novembre, con l’amico di sempre. Era stato assunto allo store della K-way. Aveva trovato la sua stabilità, distrutta per sempre senza una ragione.
Approfondisci qui (clicca)

© riproduzione riservata