La Provincia di Biella > Cronaca > Omicidio Leo, il prossimo primo luglio la sentenza
Cronaca Biella -

Omicidio Leo, il prossimo primo luglio la sentenza

BIELLA – Entrano nel vivo i processi sui due delitti che più di tutti hanno scosso il Biellese negli ultimi anni: gli omicidi di Stefano Leo e di Erika Preti.
Per quanto riguarda il 33enne ucciso a Torino con un fendente alla gola, la sentenza è prevista per il primo luglio. Sul banco degli imputati il 29enne Said Mechaquat, costituitosi ai carabinieri ammettendo di aver accoltellato il biellese perché, a suo dire, sembrava troppo felice.
Alcuni giorni fa, nel corso dell’udienza preliminare, i periti nominati dal gup, Irene Gallesio, hanno confermato che Said quando ha ucciso Stefano era capace di intendere e di volere.

Sarà invece discussa lunedì la nuova perizia su Dimitri Fricano, reo confesso dell’assassinio di Erika. L’uomo, condannato a trent’anni in primo grado, è stato sottoposto a un nuovo esame e sta affrontando il processo d’appello.

© riproduzione riservata