Seguici su

Cronaca

Neonato muore poco dopo essere venuto al mondo

Pubblicato

il

neonato muore

La corsa contro il tempo dell’ambulanza, i tentativi disperati dei soccorritori, il volo dell’elicottero del 118: è stato tutto inutile. Un neonato biellese è morto poche ore dopo essere venuto alla luce.

La tragedia in Valsessera

Quella che si è consumata nella notte tra mercoledì e giovedì a Caprile è una tragedia che lascia attonita un’intera comunità. Un bimbo appena nato è morto mentre veniva trasportato d’urgenza all’ospedale Sant’Anna dall’elisoccorso.

Sono pochi i dettagli che emergono sulla vicenda, per la quale la Procura di Vercelli, competente per territorio, ha aperto un fascicolo. Un atto dovuto per consentire lo svolgimento di tutti gli accertamenti necessari, a partire dall’autopsia.

E’ necessario dunque usare il condizionale.

La situazione è precipitata verso le 2

Stando a quanto ricostruito finora, il dramma della coppia è iniziato verso le 2, forse a causa di un’improvvisa emorragia. Dalla loro abitazione di Caprile è partita la richiesta d’aiuto al 118. Immediatamente l’ambulanza di Borgosesia è partita alla volta del paesino dell’Alta Valsessera. Con l’aiuto dei carabinieri, i sanitari sono riusciti a raggiungere la casa e a prestare i primi soccorsi alla madre e al bimbo.

Il bimbo appena nato era in gravi condizioni

neonato muore Il piccolo, infatti, era venuto alla luce, ma le sue condizioni di salute apparivano molto critiche. Vista la gravità della situazione, si è deciso di portarlo d’urgenza al Sant’Anna, struttura ospedaliera torinese specializzata e all’avanguardia per questo tipo di casi. Il neonato e la mamma sono stati condotti fino a Pray, dove si trova la piazzola per l’elisoccorso, e caricati sull’elicottero del 118 giunto nel frattempo da Borgosesia.

La morte prima di arrivare al Sant’Anna

Purtroppo, però, si è rivelato tutto inutile. Quando è arrivato nel reparto di terapia intensiva neonatale purtroppo era già mancato. Troppo grave il quadro clinico, il cuore del bimbo non ce l’ha fatta. Potrebbe essere stata un’asfissia neonatale a costargli la vita, ma si tratta solo di un’ipotesi circolata in queste ore. Come detto, la tragedia è ora al vaglio della magistratura, alla quale spetterà il compito di capire cosa sia successo e stabilire le effettive cause della morte.

Soltanto allora, dopo tutti gli accertamenti del caso, si potranno avere risposte. Risposte che purtroppo non potranno lenire il dolore per questa piccola giovanissima vita spezzata e per lo strazio inimmaginabile di una famiglia.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *