Seguici su

Cossatese

Impossibile installare braccialetto elettronico, 52enne riportato in carcere

Non si può installare il braccialetto elettronico, 52enne biellese agli arresti domiciliari riportato in carcere.

Pubblicato

il

Non si può installare il braccialetto elettronico, 52enne biellese agli arresti domiciliari riportato in carcere.

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri della compagnia di Cossato hanno ripristinato una misura cautelare nei confronti di un 52enne, eseguita su ordine del Gip del Tribunale di Biella.

L’uomo era agli arresti domiciliari, ma visti i recenti fatti dei quali si è reso protagonista (nei giorni scorsi ha aggredito un vicino e ferito un carabiniere), per lui era stata prevista l’applicazione del braccialetto elettronico, per scongiurare ulteriori intemperanze e  garantire un adeguato controllo del rispetto della misura.

Braccialetto che, per una serie di ragioni tecniche legate al luogo in cui vive, non è installabile.

Per l’uomo, dunque, si sono aperte le porte di via dei Tigli. I carabinieri lo hanno accompagnato presso il carcere biellese, in ottemperanza alle disposizioni ricevute dall’Autorità giudiziaria.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com