Seguici su

Biella

“Impossibile che ad atterrare su quel campo sia stato un paracadutista”

L’Associazione Paracadutisti: “Praticamente impossibile che si trattasse di Paracadutisti, bensì di sportivi con il parapendio”

Pubblicato

il

Riceviamo e pubblichiamo.

Rispetto la notizia “Atterrano con il paracadute nel suo campo, il proprietario chiama i carabinieri” pubblicata il 21/11/2022 sul presente sito giornalistico, la Sezione di Biella dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia comunica che è praticamente impossibile che si trattasse di Paracadutisti, bensì di sportivi con il parapendio.

Le due attrezzature sono simili e facilmente confondibili dai non addetti ai lavori, il lancio con il paracadute avviene da un aereo o da un elicottero che deve essere preventivamente autorizzato al decollo dall’Enac, Enav, Aero Club, aeroporti vari, Prefettura, ecc. mentre per l’atterraggio è necessaria l’autorizzazione del proprietario del terreno.

I Paracadutisti non atterrano in terreni privati senza le predette autorizzazioni e soprattutto non scappano, anche se si fosse trattata di un’emergenza, l’ultimo atterraggio è stato in occasione della festa per i 100 anni dell’ANA di Biella (bandierone da 500 mq), il prossimo sarà per il Babbo Natale Paracadutista il 24 dicembre allo Stadio Lamarmora al quale sono invitati tutti i bambini.

Grazie per l’attenzione e porgo cordiali saluti.

Il Segretario

Par. Stefano Cerruti

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com